Mentre si fa un gran parlare della nuova incarnazione del Joker su grande schermo, quella di Jared Leto in Suicide Squad, ecco che spuntano fuori alcune ipotesi sull’origine del personaggio che abbiamo visto ne Il Cavaliere Oscuro, interpretato da Heath Ledger.

 

Eccole di seguito:

[nggallery id=1903]

L’ipotesi 1 è quella forse più accreditata, dal momento che il personaggio anticipato nel finale di Batman Begins è, per bocca di Gordon, proprio una risposta all’Uomo Pipistrello da cui ha preso “il gusto per la teatralità”.

L’ipotesi 2, che troverebbe la sua origine sempre in Batman Begins, è altrettanto valida, dal momento che le droghe di Crane potrebbero aver causato lo sfasamento mentale chiaramente presente in Joker.

L’ipotesi 3 potrebbe essere interessante, soprattutto relativamente al discorso sui traumi della guerra e considerando anche le ferite che il Joker porta sul suo viso.

L’ipotesi 4 si ricollega direttamente a una delle due storie che il Clown Criminale racconta durante il film in merito alle sue cicatrici. Un padre violento potrebbe aver trasformato un bambino normale in un folle assassino del caos.

L’ipotesi 5, probabilmente la più concreta, avallerebbe l’idea di un uomo scosso, senza memoria, senza consapevolezza, folle, cattivo e per questo asservito soltanto al suo macabro divertimento.

Joker-anteprimaTutte queste ipotesi però possono confluire in un’unica triste storia, di un bambino abusato dal padre, che scappa nell’esercito per sfuggire ai maltrattamenti. Qui viene ferito e traumatizzato e mandato in cura dal Dottor Crane che, con i suoi metodi discutibili, ha aumentato il turbamento di un essere che è poi fuggito dal manicomio e, senza memoria di sé ma ispirato da Batman, ha cominciato la sua folle scalata di follia.

Che ve ne pare? Siete d’accordo?