- Pubblicità -

Black Panther sarà il primo cinecomics con protagonista un eroe di colore, con la ovvia eccezione di Blade, che però fa parte di un epriodo in cui il mercato del cinecomics era ancora inesplorato e non sistematizzato che è accaduto da Iron Man in poi.

- Pubblicità -

Black Panther sarà anche il primo film di supereroi ambientato in Africa, anche se in una nazione fittizia come Wakanda, regno di T’Challa, il che rappresenta un notevole cambiamento dalla cultura per forze di cose americocentrica dei film tratti da fumetto visti fino a questo momento.

L’importanza di queste novità, di questi elementi nel racconto sono stati portati all’attenzione di tutti da Danai Gurira, attrice celebre per il ruolo di Michonne in The Walking Dead della AMC e che nel film diretto da Ryan Coogler interpreterà Okoye, leader del Dora Milaje, la guardia del corpo del re di Wakanda, T’Challa (Chadwick Boseman).

Black Panther: l’anello di T’Challa ha dei poteri?

Durante un’intervista con Entertainment Tonight, la Gurira ha dichiarato: “Sono cresciuta guardando un sacco di supereroi e non erano come me, e certamente non vivevano in Africa. Credo sia qualcosa di molto speciale, per una ragazza come me crescere avendo la possibilità di vedere queste somiglianze. Crescendo in Africa, cercavamo delle immagini di riferimento che non potevamo trovare.” Danai Gurira ha poi continuato: “Vorrei vedere storie raccontate dalla prospettiva di donne di colore. Siamo molto avanti in quest’epoca ma c’è ancora molto lavoro da fare.”

Danai Gurira tornerà sul piccolo schermo a partire dal 23 ottobre con The Walking Dead 7, in cui riprenderà il ruolo di Michonne, mentre la vedremo debuttare nel Marvel Cinematic Universe dal 16 febbraio del 2018, data prevista per l’uscita in sala di Black Panther.

Nel cast del film ci saranno anche Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong’O, Andy Serkis e Martin Freeman, questi ultimi due non ufficializzati.

Black Panther logo

Fonte: CBM

- Pubblicità -