daredevil

L’avvento di Netflix nel mondo della Marvel ha permesso di riscattare un dei personaggi della Casa delle Idee più maltrattati dal cinema: Daredevil. La serie tv con Charlie Cox nei panni di Matt Murdock ha rivalutato il personaggio dopo la triste rappresentazione che ne era stata fatta nel 2003, quando l’avvocato cieco di Hell’s Kitchen aveva il volto di Ben Affleck.

 
 

Durante la Wizard World Convention di Pittsburgh, Cox ha avuto modo di dichiarare, contro ogni aspettativa, il suo apprezzamento per il criticato film con Affleck.

“Quando ho avuto il ruolo in Daredevil stavo prendendo un tè con un mio caro amico. Non appena gli ho dato la notizia non era particolarmente entusiasta. In realtà, a me il film era piaciuto molto! Credo che Ben Affleck abbia fatto un ottimo lavoro. Come film, forse, aveva un tono un po’ confuso, ma io mi sono divertito.”

Matt Murdock e Daredevil: 10 curiosità che (forse) non sapete

Continuando a parlare poi della “sua ” serie e di Netflix come piattaforma di sviluppo, Charlie Cox ha detto: “Daredevil ha bisogno di una piattaforma come Netflix, perché il materiale originario spesso è molto dark, sinistro e complesso. Credo che il fatto che la Marvel abbia unito le forze con Netflix abbia dato grossi benefici alla serie.”

Parallelamente, non solo Daredevil è stato riscattato con la serie Netflix, ma quest’anno ha visto pure il riscatto, agli occhi degli appassionati dei fumetti, di Ben Affleck come interprete di eroi di carta e inchiostro. Il suo Batman ha raccolto in generale diversi consensi e adesso il suo futuro sarà legato per diversi anni alle sorti del Cavaliere Oscuro.

Per quanto riguarda Daredevil, Netflix ha annunciato la terza stagione all’ultimo Comic-Con, ma prima lo rivedremo in The Defenders.

Fonte: CBR