Che molti eroi solitari siano anche taciturni non è una novità, soprattutto se si considera che la maggior parte dei film d’azione, in cui questi eroi vivono e operano, danno molto precedenza allo svolgimento dei fatti che al dialogo. Per cui non sorprende che, nel prossimo Jason Bourne, il personaggio interpretato da Matt Damon abbia soltanto 25 battute. Dopotutto lo stesso Henry Cavill, nel recente Batman v Superman Dawn of Justice, aveva appena 43 battute.

Ecco cosa ha raccontato Damon: “Beh, ho fatto tre film. Nel primo il personaggio di Marie Kreutz è ancora vivo e quindi Bourne aveva una cassa di risonanza più ampia, era più confuso e molto più loquace. Dopo la sua morte nel primo atto del secondo capitolo diventa un personaggio molto solo. Mi ricordo che [lo sceneggiatore] Tony [Gilory] mi scrisse una mail dicendomi: “Ti rendi conto ciò cosa significa? Ti rendi conto che in questo film non parlerai?”, e io risposi: “È una cosa che mi piace”.”

Ecco il trailer italiano di Jason Bourne

In merito al film Matt Damon ha dichiarato: “Non voglio svelare troppo. Jason Bourne si muoverà in un’Europa costretta all’austerity e in un mondo post- Snowden. Molto è cambiato, non è vero? Adesso il dibattito sullo spiare o sulle libertà civili è acceso, così come sulla natura della democrazia. Partiremo dalla Grecia, la culla della democrazia, e finiremo a Las Vegas, l’incarnazione più grottesca…”

Nel cast del film Matt Damon, Julia Stiles, Tommy Lee Jones, Vincet Cassel e Alicia Vikander. La produzione di Bourne 5 dovrebbe comnciare a breve e il film dovrebbe uscire il 29 luglio 2016.

Jason Bourne

Fonte: The Playlist