Ecco anche l’ultima variant firmata da Roberto Recchioni per la copertina del fumetto Lo Chiamavano Jeeg Robot, tratto dall’omonimo film che uscirà il 25 febbraio.

 

Il fumetto verrà pubblicato negli stessi giorni, in allegato alla Gazzetta dello Sport, in quattro differenti copertine firmate da importanti fumettisti italiani: Leo Ortolani, Roberto RecchioniGiacomo Bevilacqua e Zerocalcare.

Roberto Recchioni (curatore editoriale di Dylan Dog) ha anche scritto e curato il fumetto, con la collaborazione di Giorgio PontrelliStefano Simeone che hanno disegnato e colorato l’albo.

jeeg robot recchioni

Lo Chiamavano Jeeg Robot, film rivelazione della Festa del Cinema di Roma di Gabriele Mainetti con Claudio Santamaria, Luca Marinelli e Ilenia Pastorelli, sarà in sala a partire dal 25 febbraio 2016.

Di seguito la trama del film: Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva. A causa di un incidente scopre di avere un forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’acciaio.