Variety ci informa che Michael Massee è morto all’età di 61 anni. A darne conferma ufficiale è stato il suo agente, dopo che la notizia ha fatto il giro della rete dopo che il collega Anthony Delon, che ha scritto su Instagram “R.I.P. my friend Michael”. L’attore è diventato tristemente noto perché nel 1993, sul set de Il Corvo, esplose accidentalmente il colpo che uccise Brando Lee.

A seguito del traumatico incidente, Michael Massee non ha mai voluto vedere il film e si è trasferito a New York. Dieci anni fa dichiarò, in merito all’accaduto: “Non credo ci si possa mai riprendere da qualcosa di simile”.

Morto Michael Massee: esplose per errore il colpo fatale che uccise Brandon Lee

Il corvo – The Crow (The Crow) è un film del 1994 diretto da Alex Proyas, tratto dall’omonimo fumetto di James O’Barr. Il film segna l’ultima e più famosa interpretazione cinematografica di Brandon Lee, morto accidentalmente a causa di un colpo di pistola durante le riprese del film.

Proyas dovette ricorrere a trucchi digitali e a controfigure per poter terminare l’opera, raddoppiandone di fatto i costi. Lo strepitoso successo del film ripagò più che abbondantemente le somme investite, arrivando ad incassare in tutto il mondo la somma complessiva di circa 170 milioni. Vennero successivamente girati tre sequel: Il corvo 2 – La città degli angeli (unico film a collegarsi al primo), Il corvo 3 – Salvation e Il corvo – Preghiera maledetta, che però non hanno mai raggiunto il successo del primo capitolo.