wonder woman
- Pubblicità -

Durante un incontro con THR, Patty Jenkins, regista di Wonder Woman, ha parlato di come si è approcciata alla trasposizione cinematografica del personaggio dei fumetti: “Il nostro film si basa davvero sulla Wonder Woman del 1940 di William Moulton Marston. L’obiettivo era quello di portare sullo schermo le sue caratteristiche, il senso dell’onore, la sua eredità, e renderla allo stesso tempo universale tanto quanto lo era per noi piccole ragazzine che andavamo in giro facendo finta di essere Lynda Carter quando eravamo ragazzine. Wonder Woman è l’eroe donna universale per eccellenza e non deve essere di meno per nessun motivo. Lei è bella come qualsiasi donna e forte come qualsiasi uomo. Il che per me è un concetto molto solido. Ci sono stati così pochi personaggi come lei, che non erano piccoli, poco noti o personaggi secondari. Lei è un superero in pieno che vive in pieno nei sogni di tutti

- Pubblicità -
 

(…)

Per me però era anche importante renderla vulnerabile, amorevole e accogliente per quanto potesse esserlo. È importante per lei essere multidimensionale. È stato incredibile fare una cosa del genere pe run supereroe che potesse valere come messaggio di lottare per amore, per un governo amorevole, soprattutto in un clima del genere. È stato un processo molto speciale quello di fare qualcosa con un bel messaggio che è difficile essere un eroe e rimanere gentili e amorevoli in tutto quello che facciamo. Ci saranno un sacco di discussioni riguardo al suo essere una donna in questi tempi, ma penso che la parte migliore del personaggio è che lei è così più grande di tutto questo.”

CORRELATE:

Guarda il full trailer di Wonder Woman

Gal Gadot ha fatto il suo esordio nei panni di Wonder Woman in Batman v Superman Dawn of Justice di Zack Snyder, al fianco di Ben Affleck e Henry Cavill.

Trama: “Prima di diventare l’eroina che tutti conosciamo, Wonder Woman era Diana, principessa delle Amazzoni, addestrata per diventare una guerriera invincibile. Cresciuta in una paradisiaca isola protetta, quando un pilota americano, in seguito a un incidente, approda sulle sue rive e annuncia un grandissimo conflitto che infuria nel mondo esterno, Diana lascia la sua casa, convinta di poter fermare la minaccia. Combattendo insieme all’uomo in una guerra che potrebbe mettere fine a tutte le guerre, Diana scoprirà i suoi straordinari poteri andando incontro al suo vero destino”. 

Il film è prodotto da Charles Roven, Zack Snyder e Deborah Snyder, con Richard Suckle, Stephen Jones, Wesley Coller, Geoff Johns, Connie Nielsen e Rebecca Roven come executive producers.

- Pubblicità -