Sherlock Holmes guy ritchie

Lo stile di Guy Ritchie è inconfondibile e a partire dall’11 maggio lo rivedremo sul grande schermo con King Arthur – Il Potere della Spada.

 

Durante la promozione del film, in cui il regista ha diretto Charlie Hunnam nei panni del leggendario protagonista, Ritchie ha dichiarato non solo che gli sarebbe piaciuto dirigere Suicide Squad 2, ma che ne avrebbe anche fatto un buon film, a dispetto di quello che è stato invece per il primo capitolo.

“Farei bene con Suicide Squad 2 – ha dichiarato Guy Ritchie parlando con Variety – penso che potrei fare davvero un buon lavoro. Non posso perché mi sto dedicando ad altro, ma sento che avrei davvero potuto fare la differenza.”

Suicide Squad 2 è ancora soltanto un progetto poco più che annunciato e non si sa ancora chi lo dirigerà.

King Arthur Il potere della Spada: le sequenze mostrate al Romics 2017 del film di Guy Ritchie

Sul film Guy Ritchie ha dichiarato a EW: “Luke Skywalker è sempre stato il personaggio meno interessante di Star Wars, perché è sempre così buono. I bravi ragazzi sono noiosi.” Questa affermazione ci suggerisce che vedremo un Artù decisamente diverso da come la tradizione ce lo ha raccontato.

L’ambizioso progetto è potenzialmente il primo di una serie di sei film sui Cavalieri della Tavola Rotonda e offrirà una rivisitazione della leggenda di Re Artù, noto per essere riuscito a difendere la Bretagna dall’invasione sassone.  La pellicola si ispira al libro di Thomas Mallory “Le Morte d’Arthur” pubblicato nel 1485.

Al fianco di Hunnam un cast di prim’ordine che comprende Astrid Berges-Frisbey come Ginevra, Eric Bana come Uther Pendragon, oltre a Jude Law e Djimon Honsou.

King Arthur Legend of the Sword si basa su una sceneggiatura scritta da Joby Harold e il film è prodotto da Akiva GoldsmanTory Tunnell e Ritchie, al fianco di Cate Adams e Niija Kuykendall della Warner Bros e della Village Roadshow. L’uscita è prevista in Italia per il 17 febbraio 2017.