Star Wars: L'Ascesa di Skywalker

Star Wars: The Rise of Skywalker, da noi Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, avrà un titolo diverso in Giappone. Nel corso degli ultimi anni, Lucasfilm ha adottato un approccio di grande segretezza nei confronti dei suoi progetti e l’Episodio IX, al cinema dal prossimo dicembre, è stato tenuto sotto segreto molto più di altri film.

 

Anche se le riprese principali del film si sono concluse a febbraio, i fan hanno appreso il titolo ufficiale solo in occasione della Celebration di Chicago ad aprile, quando è stato diffuso anche il teaser trailer del film. Ovviamente, sia il titolo che il video sono stati sezionati ed analizzati, e ne sono conseguite moltissime congetture e teorie.

Inutile dire che Star Wars 9 sarà proiettato in una miriade di Paesi in tutto il mondo, e spesso il titolo del film sarà tradotto, come accadrà anche in Italia, dove il film si intitola L’Ascesa di Skywalker.

In occasione del 41 ° anniversario della premiere di Guerre Stellari in Giappone, il sito ufficiale giapponese di Star Wars ha annunciato il titolo di Episodio IX che sarà Star Wars: Dawn of Skywalker. In sostanza, scambia due parole intercambiabili (rise e dawn), scelta che potrebbe essere considerata una anglicizzazione. Attenzione però che questa è la traduzione letterale dal titolo giapponese, in inglese, quindi forse qualche sfumatura si è persa nella traduzione.

Un dibattito sul titolo del film tenne banco anche all’annuncio del titolo ufficiale di Episodio VIII, che in originale si chiamava The Last Jedi, e che in molte lingue è stato poi tradotto usando il plurale, tanto che anche in Italia il film è uscito con il titolo di Star Wars: Gli Ultimi Jedi.

Jedi è un sostantivo che rimane invariato per il plurale, per cui era una domanda legittima, ma pare che gli adattatori italiano abbiano commesso un errore, dal momento che successivamente lo stesso Rian Johnson ha confermato che il titolo faceva riferimento solo a Luke Skywalker, ultimo Jedi.

Dopotutto, il titolo cinese di Solo: A Star Wars Story era Ranger Solo – che eliminava Star Wars dal titolo per scopi commerciali, visto il disastro al botteghino de Gli Ultimi Jedi nel Regno di Mezzo. È chiaro, dunque, che anche la traduzione dei titoli del film, come sanno bene gli spettatori italiani, si focalizza sul tentativo di risultare più accattivante per il pubblico della particolare nazionalità.

Ciò che gli spettatori non dovrebbero aspettarsi di trovare nei titoli internazionali sono spoiler per il film. Soprattutto in presenza di qualcosa di così importante come Star Wars, Disney e Lucasfilm si assicureranno che il nome del film e tutte le sue varianti globali tenga segreti i punti chiave della trama.

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, come tornerà l’imperatore Palpatine?

Vi ricordiamo che Star Wars: The Rise Of Sywalker, capitolo conclusivo della nuova trilogia del franchise diretto da J.J. Abrams, arriverà nelle sale a dicembre 2019.

Nel cast Daisy RidleyOscar IsaacJohn BoyegaKelly Marie TranNaomi AckieJoonas Suotamo, Adam Driver, Anthony DanielsBilly Dee Williams Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Billie Lourd e il veterano del franchise Mark Hamill. Tra le new entry c’è Richard E. Grant.

Il ruolo di Leia Organa sarà interpretato di nuovo da Carrie Fisher, usando del girato mai visto prima da Star Wars: Il Risveglio della Forza. “Tutti noi amiamo disperatamente Carrie Fisher – ha dichiarato Abrams – Abbiamo cercato una perfetta conclusione alla saga degli Skywalker nonostante la sua assenza. Non sceglieremo mai un altra attrice per il ruolo, né mai potremmo usare la computer grafica. Con il supporto e la benedizione della figlia, Billie, abbiamo trovato il modo di onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in Episodio IX, usando del girato mai visto che abbiamo girato insieme per Episodio VII.”