ben-stiller-zoolander

Un rumor decisamente inaspettato suggerisce che Ben Stiller potrebbe avere un ruolo in Fast and Furious 9, il nuovo capitolo della celebre saga action che arriverà nelle sale italiane a partire dal 21 maggio.

Come riportato infatti da Page Six, Ben Stiller si unirà al cast del nono capitolo del celebre franchise action in un ruolo che non è stato ancora svelato. Secondo la fonte, Stiller inizierà a girare le sue scene “molto presto”. Page Six dichiara anche di aver contattato i rappresentati di Stiller per una conferma, ma non ha ricevuto risposta.

Se il casting di Stiller dovesse essere confermato ufficialmente, siamo quasi certi che si tratterà di una breve cameo amichevole: è decisamente bizzarro, infatti, immaginare il celebre attore e comico statunitense all’interno di un franchise come quello di Fast and Furious, dal momento che poche sono state le volte in cui Stiller si è cimentato con il genere action (sempre mescolato alla commedia) durante la sua fortunata carriera.

LEGGI ANCHE – Fast and Furious 9: l’adrenalinico trailer ufficiale

In Fast and Furious 9 reciteranno i veterani del franchise Vin DieselCharlize TheronJohn CenaMichelle RodriguezJordana BrewsterLudacrisTyrese Gibson e Helen Mirren. Nel cast anche Michael Rooker e Cardi B.

La regia sarà firmata da Justin Lin, già regista di numerosi capitoli del franchise, mentre la release del film è stata spostata al 22 maggio 2020 (inizialmente il film sarebbe dovuto arrivare al cinema quest’anno). Non sono state fornite spiegazioni ufficiali che hanno motivato questa scelta, ma è evidente che nei piani della Universal Pictures ci sia la volontà di garantire alla saga il miglior posizionamento al box office possibile in una stagione già ricchissima di blockbuster molto attesi.

Ricoriamo che il decimo capitolo della saga è già in pre-produzione. Secondo quanto riferito, il capitolo numero 10 della saga concluderà definitivamente la serie principale Fast and Furious, a seguito degli eventi che vedremo nel nono capitolo. Questa informazione ci fa pensare che alla fine del franchise si sia pensato più a un dittico di chiusura che a due film separati.