john krasinski

Sappiamo tutti che prima di Chris Evans, i Marvel Studios avevano pensato a John Krasinski per il ruolo di Captain Amerca nel MCU. Adesso, in una nuova intervista con Total Film in occasione della promozione di A Quiet Place 2, è stato proprio Krasinski a ricordare quel momento della sua carriera e a rivelare che non avrebbe saputo interpretare il personaggio come poi ha fatto Evans.

 

Ma sarebbe davvero stata diversa la carriera di Krasinski se avesse accettato il ruolo che ha fatto poi la fortuna dell’amico e collega? Questa la sua risposta: “So per certo che non avrei potuto interpretare quel personaggio così bene come ha fatto Chris. Almeno ho visto qualcuno di veramente bravo interpretare il personaggio. Ne ho parlato anche con lui. Non aver ottenuta la parte mi ha dato una grande libertà. Se l’avessi ottenuta, probabilmente la mia carriera da regista e sceneggiatore non sarebbe mai iniziata. Sicuramente non ci sarebbe mai stato A Quiet Place se avessi ottenuto il ruolo di Captain America”.

Ciononostante, John Krasinski ha comunque rivelato di essere ancora interessato ad un ruolo nell’Universo Cinematografico Marvel. Sempre durante la medesima intervista, infatti, l’attore ha espresso nuovamente il desiderio di interpretare Reed Richards/Mister Fantastic in un eventuale reboot dei Fantastici Quattro (facendo così la gioia dei fan, che da sempre desiderano vedere l’attore/regista nel ruolo):

“Mi piacerebbe essere parte dell’Universo Marvel”, ha spiegato Krasinski. “Mi piacciono quei film perché sono divertenti, ma penso anche che siano fatti veramente bene. Poi, ci sono un sacco di miei amici che recitano in quei film. Non ho idea di cosa la Marvel stia pensando o progettando. Ma se è vero che stanno valutando me per il ruolo Mr. Fantastic, allora vi prego, continuate a farlo, perché mi piacerebbe interpretarlo.”

LEGGI ANCHE – John Krasinski: 10 cose che non sai sull’attore

A Quiet Place 2 arriverà nelle sale il 15 maggio 2020. Le vicende del primo capitolo seguivano il viaggio di una famiglia costretta a vivere nel silenzio per non cadere vittima di misteriose creature che vengono attirate dai suoni. Consapevoli che ogni minimo sussurro, ogni minimo passo, significa la morte, Evelyn (Emily Blunt) e Lee (John Krasinski) sono determinate a trovare un modo per proteggere i loro figli mentre tentano disperatamente di contrattaccare.

John Krasinski, il regista, ha spiegato che il sequel affronterà le stesse tematiche del suo predecessore: “Amo l’idea del primo film, in cui il mio personaggio e quello di Emily combattono contro il desiderio di sopravvivere e la voglia di vivere. Tutto quello che il mio personaggio voleva era sopravvivere. Il suo personaggio invece diceva: ‘Non è abbastanza. Dobbiamo vivere. Dobbiamo permettere a questi ragazzi di vivere come esseri umani’. Dopo la mia morte, ho amato vedere Emily combattere con tutto questo, con l’idea che la sopravvivenza sia forse l’unico modo per affrontare le cose. Forse quella voglia di vivere era davvero troppo pericolosa…”

Fonte: ScreenRant, ScreenRant