X-Men film

In una lunga intervista rilasciata ad Observer, David Hayter, sceneggiatore di X-Men e di X-Men 2, ha rivelato alcuni dettagli inediti circa la lavorazione del primo film e le tribolazioni che il team creativo ha dovuto affrontare per portare la squadra mutante sul grande schermo. Con la Fox che era molto attenta a non sforare il budget, dal film sono state eliminate diverse sequenze, come una scena d’azione ambientata nella Danger Room, una scena in cui Wolverine combatte contro Magneto in cima ad una serie di autobus in movimento, e una scena iniziale in cui Iceman avrebbe dovuto congelare un’intera stanza piena di gente.

 

“Abbiamo dovuto far breccia sui fan dei fumetti, ma abbiamo anche dovuto abbracciare gli altri spettatori”, ha spiegato Hayter in riferimento ai costumi originali dei supereroi che non sono finiti nella versione cinematografica. “Abbiamo anche fatto una battuta sulle tute in spandex giallo, perché sapevamo cosa volevano i fan. Ma per giustificare un budget di 75 milioni di dollari, abbiamo dovuto ampliare alcune cose in modo da poter gettare le basi sia per gli amanti dei fumetti che per gli amanti dei film in generale.”

Prima dell’inizio delle riprese, lo studio era impegnato nella ricerca del cast, ma ciò che nessuno si aspettava era che molti erano interessati ad ottenere un ruolo nel film. “Ho molti ricordi affettuosi di persone che sono venute e che hanno chiesto di voler essere nel film”, ha ricordato il produttore esecutivo Ralph Winter. “Michael Jackson era un grande fan dei fumetti e voleva interpretare Charles Xavier. Shaquille O’Neal si presentò negli uffici e voleva interpretare Forge, che però non era previsto nel film.”

Charlize Theron ha rifiutato il ruolo di Jean Grey in X-Men

Il regista Bryan Singer e Hayter volarono a Vancouver per offrire a Charlize Theron il ruolo di Jean Gray, ma l’attrice rifiutò, mentre Terrence Stamp ha insistito per interpretare Charles Xavier:Patrick Stewart non voleva interpretare Charles Xavier. Ci è voluto molto tempo per convincerlo”, ha spiegato Hayter. “Terence Stamp mi ha detto: ‘Sai perché Patrick non vuole farlo? A causa della sedia. Non vuole rimanere bloccato su una sedia. A me invece non dispiace. In effetti, ho anche un bell’aspetto da calvo’. Ogni giorno ero sorpreso dalle facce che venivamo da me. Ad esempio, una volta trovai Mariah Carey seduta nel mio ufficio che voleva parlare con Bryan circa la possibilità di interpretare Tempesta, o qualcosa del genere. Quindi è sempre scioccante.”

In base alla rivelazioni di David Hayter, è quasi assurdo pensare a ciò che la saga di X-Men sarebbe potuta essere. Ad ogni modo, ciò che è accaduto con il franchise alla fine degli anni ’90 è indice di quanto i mutanti siano amatissimi anche dalla stessa industria; quindi, i Marvel Studios non dovrebbero avere grosse difficoltà a trovare dei nuovi interpreti per questi iconici personaggi.