Cristan e Sally

Il cortometraggio “Cristian e Sally” è tra le opere in concorso alla prossima edizione dei David di Donatello. Prodotto dal Comune di Celano (AQ) in collaborazione con A.S.A.S. – Associazione Stella, affronta temi sociali di grande attualità come disabilità, inclusione sociale, dipendenze e violenza sulle donne, che fanno da sfondo a storie di amore e di amicizia.

 
 

I protagonisti del film, interamente ambientato nel territorio di Celano, sono i ragazzi diversamente abili del Centro “Peter Pan” ANFFAS, affiancati da attori professionisti come Corrado Oddi, che in carriera ha interpretato il ruolo del Giudice Giovanni Falcone nel docufilm RAI dedicato alla figura del Magistrato.

Al centro della trama c’è Sally (Simona Buono), un’affascinante ragazza che ha perso entrambi i genitori in giovane età ed è rimasta sola con il fratello disabile (Domenico Di Bernardo), che frequenta un centro dove svolge attività ludico-ricreative. Cristian è molto legato agli altri ragazzi disabili che frequentano il centro, tutti insieme formano una grande squadra. Da qualche tempo, Sally ha conosciuto un uomo di nome Mauro (Corrado Oddi). Dopo pochi giorni di fidanzamento, il ragazzo propone a Sally di iniziare una convivenza. Per la giovane donna sembra essere arrivata una manna dal cielo; è convinta che Mauro l’aiuterà ad accudire suo fratello Cristian. La ragazza non immagina neanche lontanamente che il suo fidanzato in realtà è un ludopatico violento. La situazione precipita. Mauro rapisce Cristian ricattando economicamente Sally. Gli amici Cristian non se ne staranno a guardare.

Lo scopo del cortometraggio è quello di sensibilizzare i giovani alla disabilità, per eliminare ogni forma di discriminazione e far capire loro che molte persone ogni giorno sono chiamate ad affrontare grandi sfide e che quella che viene definita “normalità ” non è mai così banale e scontata. Il film rivolge, però, anche un invito a chi ha, o teme di avere, comportamenti che inducono a dipendenze -da fumo, sostanze stupefacenti o gioco d’azzardo- o alle donne che subiscono violenza fisica o psicologica a chiedere aiuto e sostegno a professionisti dedicati. E vuole anche essere un monito alle istituzioni a non lasciare i soggetti più deboli e le loro famiglie in solitudine e in completa balia degli eventi. Oggi più che mai, in un momento storico segnato dalla pandemia, e dal conseguente senso di disagio psichico, in cui dipendenze e casi di violenza sono drammaticamente aumentati.

Scritto e diretto da Modestino Di Nenna, “Cristian e Sally” si avvale del montaggio di Filippo Bussi e del sound design di Francesco Cucinelli. Produttore esecutivo é Follower One s.r.l. Le musiche originali del film sono quelle del compositore Danilo Pierini mentre il Direttore della fotografia è Daniel Di Meo