marvel

È stato annunciato nella serata di ieri che Avengers: Infinity War, negli USA, uscirà il 27 Aprile, invece del 4 Maggio, come stabilito in precedenza. Questo spostamento non cambia niente in Italia, dove il film era già previsto per il 25 Aprile, comunque due giorni prima della data USA, ma sembra aver inciso sulle prossime uscite Marvel relative alla Fase 4 e alla calendarizzazione di tutte le uscite Disney.

 

La Casa di Topolino ha annunciato sei nuove date e spostato una settima, per film Marvel Studios. Questo mostra una schedule in cui la Disney distribuisce tre film Marvel all’anno.

Ecco uno schema condiviso da Daniel Miller, reporter del L.A. Times che commenta: “Pixar, Marvel e Lucasfilm, che la Disney ha comprato per un totale di 15,5 miliardi di dollari, arrivano al 42% delle date di uscita della compagnia nei prossimi cinque anni. (E questa percentuale salirà, perché la lista non presenta ancora i titoli della Lucasfilm che saranno annunciati in seguito).”

Questo schema rivela qualcosa di interessante per Spider-Man. Il sequel di Homecoming, come si vede, programmato per il 2019, non è presente in questa lista, dal momento che questa lista prevede le uscite Disney non SONY. Questo indica che un terzo possibile film, che dovrebbe esaurire il contratto di Tom Holland (tre film in solitaria e tre con i Vendicatori), sarebbe comunque fuori da questa lista perché comunque distribuito da SONY, il che starebbe a significare che i film del MCU distribuiti nei prossimi anni nella Fase 4 sarebbero quattro all’anno e non più 3.

Già nel 2014 Kevin Feige aveva ipotizzato l’idea di far salire a quattro i titoli Marvel Studios per anno, e questa cosa sembra poter essere realizzata adesso che lo studio è diventato molto forte all’interno del gruppo Disney.

Intanto il mondo si prepara alla prossima epica uscita Marvel Studios, Avengers: Infinity War, dal 25 Aprile.