Bond 25 daniel craig

Sarà Cary Fukunaga (True Detective) a dirigere Bond 25. A confermarlo ufficialmente è l’account Twitter del franchise che dà finalmente una buona notizia ai fan che cominciavano a dubitare che la produzione riuscisse a mettere in piedi un film dopo l’abbandono di Danny Boyle.

 

Michael G. Wilson, Barbara Broccoli e Daniel Craig annunciano oggi che  batterà il primo ciak ai Pinewood Studios il 4 marzo 2019 per la regia di Cary Joji Fukunaga. L’uscita in tutto il mondo è prevista per il 14 febbraio 2020. “Siamo lieti di lavorare con Cary. La sua versatilità e innovazione lo rende una scelta eccellente per la prossima avventura di James Bond” hanno dichiarato Michael G. Wilson and Barbara Broccoli.

Fukunaga è il primo regista nella storia del franchise a non essere britannico, segno che forse per Bond 25 la produzione ha deciso di ampliare gli orizzonti, e forse anche la scelta del prossimo Bond potrebbe cadere su un attore non britannico.

Gli ultimi due film di James Bond sono stati diretti da Sam Mendes che ha incassato con i suoi film rispettivamente 1,1 miliardo di dollari per Skyfall (il Bond di maggior successo di sempre, con un Oscar all’attivo) e 880 milioni con Spectre.

Dato il successo che Mendes ha raggiunto con i film, quando ha annunciato che non avrebbe più diretto un Bond Movie, la EON e la MGM si sono date da fare per cercare un rimpiazzo all’altezza.

Cary Fukunaga ha trovato il successo internazionale grazie a True Detective, serie culto in cui ha dimostrato una grandissima capacità e padronanza del mezzo cinematografico. Dopo la sfumata regia dell’adattamento da Stephen King di IT, passata a Andy Muschietti, Fukunaga aspetta ancora la sua grande occasione per tornare sullo schermo d’argento in grande stile. E parlando dell’agente 007 e della sua nuova avventura, siamo sicuri che lo stile non mancherà.