Chiamami col tuo nome gotham

Fresco di nomination agli Oscar per le categorie Miglior Film, Miglior Attore Protagonista e Miglior Sceneggiatura Non Originale, Chiamami col tuo nome potrebbe presto tornare sullo schermo sotto forma di sequel, o almeno è ciò che spera il suo regista Luca Guadagnino, che si è mostrato aperto all’idea.

Addirittura, secondo le ultime dichiarazioni di Guadagnino, il romanzo di André Aciman potrebbe essere declinato in un canone di cinque pellicole (un po’ come la serie di film di Truffaut con Antoine Doinel), mentre l’ambientazione del primo dei seguiti sarebbe la Germania degli anni Novanta, subito dopo la caduta del muro di Berlino.

Credo che il prossimo capitolo prenderà vita appena dopo la caduta del muro, con la fine dell’URSS e i viaggi delle persone che lasciano la propria casa e iniziano a vagare per il mondo. È tutto ciò che posso dire per ora“.

Chiamami col tuo nome, recensione del film di Luca Guadagnino

Chiamami col tuo nome arriverà nelle nostre sale questo giovedì, 25 gennaio, dopo la calorosa accoglienza in terra americana. Nel cast Timothée Chalamet, Armie Hammer e Michael Stuhlbarg.

Di seguito la sinossi ufficiale:

Nel 1983 una calda estate segna per sempre la vita del diciassettenne Elio, un musicista più colto e sensibile dei suoi coetanei, che ogni estate trascorre le vacanze nella villa di famiglia. Il padre, un professore universitario, come ogni anno ospita uno studente straniero per lavorare alla sua tesi di post dottorato. L’arrivo di Oliver, ventiquattrenne statunitense, per la sua bellezza e i modi disinvolti, sconvolge la vita di Elio, che se ne innamora immediatamente. Tra lunghe passeggiate, nuotate e discussioni, tra i due giovani nasce un desiderio travolgente e irrefrenabile.

Chiamami col tuo nome: due clip dal film

Fonte: Collider