spider-man homecoming

Arrivano nuovi aggiornamenti sul remake de Il Corvo, e stavolta non sono affatto positivi: la produzione ha infatti rimandato le riprese del film perché sia Jason Momoa che il regista Corin Hardy hanno abbandonato il progetto, lasciando scoperte le due posizioni più importanti.

A quanto pare, la Sony – che nei mesi scorsi aveva annunciato la release ufficiale del remake (11 ottobre 2019) – avrebbe incontrato alcune divergenze creative e finanziarie con Samuel Hadida, presidente della Davis Films, che detiene i diritti del personaggio e che stava finanziando il film.

Incapaci di concludere un accordo, le due parti hanno così scatenato una reazione a catena, che comprende l’addio del regista e del protagonista.

Le riprese della pellicola sarebbero dovute iniziare fra poche settimane a Budapest.

Il Corvo, il regista dell’originale: “Lasciate che rimanga un film di Brandon”

Il corvo – The Crow (The Crow) è un film del 1994 diretto da Alex Proyas, tratto dall’omonimo fumetto di James O’Barr. Il film segna l’ultima e più famosa interpretazione cinematografica di Brandon Lee, morto accidentalmente a causa di un colpo di pistola durante le riprese del film.

Proyas dovette ricorrere a trucchi digitali e a controfigure per poter terminare l’opera, raddoppiandone di fatto i costi. Lo strepitoso successo del film ripagò più che abbondantemente le somme investite, arrivando ad incassare in tutto il mondo la somma complessiva di circa 170 milioni. Vennero successivamente girati tre sequel: Il corvo 2 – La città degli angeli (unico film a collegarsi al primo), Il corvo 3 – Salvation e Il corvo – Preghiera maledetta, che però non hanno mai raggiunto il successo del primo capitolo.