La stella di Andra e Tati

Ha suscitato profonda commozione la proiezione in anteprima di La stella di Andra e Tati, film d’animazione prodotto da Rai Ragazzi assieme al Miur e a Larcadarte e diretto da Rosalba Vitellaro. Il prodotto, primo del genere in Europa a trattare il tema delicato della Shoah, è stato presentato nell’ambito del Cartoons on the Bay, proiettato al cinema Ambrosio di Torino alla presenza di bambini, ma anche di Andra e Tati Bucci, protagonista reali del film.

La storia è quella delle due donne, all’epoca bambine, sopravvissute allo sterminio di Auschwitz: “Non ci aspettavamo tutto questo, davvero e non abbiamo provato questa commozione mai, nemmeno il giorno che siamo rientrate nel campo” (fonte ANSA).

Il tema del film si sposa perfettamente con l’apertura della ventiduesima edizione del festival del crossmediale e dell’animazione televisiva promosso da Rai e organizzato da Rai Com a Torino. Cartoons on the Bay si è infatti aperto con l’inaugurazione della mostra 1938-2018. Ottant’anni dalle leggi razziali in Italia’ e prosegue a reiterare il tema delicato. Ancora più importante è che l’ente pubblico si sia speso, con questo film d’animazione, a raccontare la Storia ai giovani, in maniera diretta e non troppo edulcorata, anche se rasserenante nel finale, un’intenzione che vedrà la luce a ottobre, quando il film andrà in onda su Rai Gulp.

Andra e Tati Bucci sono state trai 50 bambini su 200 che si sono salvati dal lager e che hanno ritrovato i propri genitori.