Secondo The Wrap, Michael Bay è ufficialmente entrato in trattative con la Warner Bros. per dirigere il cinecomic Lobo, tratto dall’omonimo fumetto DC su un cacciatore di taglie intergalattico (un po’ la risposta a Cable o Punisher della Marvel).

Inizialmente si era parlato di Guy Ritchie, ma il regista aveva abbandonato il progetto per sviluppare Sherlock Holmes: Gioco di Ombre.

Bay è dunque diventato il nome in cima alla lista dei papabili registi, mentre la sceneggiatura del film è stata da tempo affidata a Jason Fuchs (Wonder Woman). Una volta che lo script sarà terminato, la Warner Bros. avanzerà la proposta e solo allora sapremo se l’accordo si farà.

DC Films: Jason Momoa credeva di dover interpretare Lobo

La sua finalizzazione potrebbe subire dei ritardi o addirittura non realizzarsi nel caso in cui i costi di produzione si rivelino troppo sostenuti. Secondo l’Hollywood Reporter Lobo richiederebbe oltre 200 milioni di dollari di budget, una cifra esageratamente alta per uno standalone d’esordio come questo, oltretutto su un personaggio che molti spettatori non hanno mai sentito nominare.

Il progetto poi potrebbe subire il limite R-Rated, e la Warner Bros. non sembra entusiasta all’idea di dover investire così tanto denaro su una pellicola rischiosa. Bay, almeno per quanto ne sappiamo, sarebbe d’accordo con questa politica.

Voi che ne pensate?

Lobo: assunto lo sceneggiatore di Wonder Woman per il film

Fonte: ScreenRant