Paola Minaccioni: 10 cose che non sai sull’attrice

414
Paola Minaccioni nel film Magnifica Presenza
Paola Minaccioni nel film Magnifica Presenza

Si parla tanto di attori e attrici d’oltreoceano e troppo poco delle star che abbiamo qui a due passi da casa. Il cinema italiano, così come la televisione, straripano di talenti e oggi vi parliamo proprio di uno di questi, l’attrice, comica e conduttrice Paola Minaccioni.

 

Venite a scoprire con noi, quindi, tutto quello che c’è da sapere su Paola Minaccioni.

Paola Minaccioni biografia e formazione

10. Nata a Roma il 25 settembre del 1971, Paola Minaccioni ha sempre avuto una grande passione per la recitazione. Dopo aver avuto una formazione prettamente classica, la Minaccioni entra al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e nel frattempo frequenta il laboratorio di Serena Dandini. Qui Paola si destreggia tra cinema, teatro, televisione e cabaret, imparando a muoversi tra i vari generi e tecniche recitative.

9. Della sua vita privata si parla poco poiché l’attrice pare sia una persona molto riservata. Sappiamo a oggi che Paola Minaccioni non ha né marito né figli ma potrebbe esserci un grande amore nella sua vita che l’attrice vuole tenere privato. All’età di quasi cinquant’anni, la Minaccioni si gode la vita e ricerca la felicità da sola. In una recente intervista per Vanity Fair, l’attrice ha dichiarato:

“ […] Anche se il mio motore della mia è stato sempre quello di vivere le vite degli altri. Ma oggi non cerco altre strade. Il mio obiettivo? Migliorare la mia vita, viverla al meglio. […] (La mia idea di felicità è) L’esercizio di stare da sola, l’imparare a stare da sola. Non che non mi voglia aprire a una relazione, a un amore, ma in questo momento il traguardo è quando mi sveglio al mattino piena di gioia. Da sola e senza un motivo apparente. Quando si diventa grandi, non si può più sprecare il tempo a stare male”. [Fonte Vanity Fair]

Paola Minaccioni film: tra cinema e tv

8. Dopo aver fatto il suo debutto in teatro nei primi anni novanta, Paola Minaccioni prosegue la sua carriera tra cinema e tv. Il suo primo film per il grande schermo risale al 1993 quando viene scelta per il cast di Le Donne Non Vogliono Più, diretto da Pino Quartullo.

7. Parallelamente al cinema, la Minaccioni comincia anche a muovere i suoi primi passi in tv. Tra la fine degli anni novanta e i primi anni del duemila, l’attrice partecipa a trasmissione televisive come Avanti Un Altro (1994), Due Sul Divano (2002), Visitors (2003) e Bulldozer (2003-2005).

6. Ma l’avvenimento che cambia radicalmente la vita e sopratutto la carriera di Paola Minaccioni è l’incontro con Ferzan Ozpetek. Nel 2003, infatti, l’attrice entra nel cast del film Cuore Sacro, uno se non il suo primo vero progetto importante per il grande schermo.

5. La collaborazione con Ozpetek, tuttavia, non si limita solo a Cuore Sacro. Negli anni successivi la Minaccioni continua a lavorare per il regista a film di successo come Mine Vaganti (2010), Allacciate le Cinture (2014) e Magnifica Presenza (2012).

Il film Magnifica Presenza racconta la storia di Pietro (Elio Germano), un giovane pasticciere gay di Catania, che decide di lasciare la Sicilia alla volta di Roma per realizzare il suo sogno nel cassetto: diventare un attore. Pietro quindi parte e si trasferisce nella Capitale, ospitato dalla cugina Maria (Paola Minaccioni), e comincia a lavorare in un panificio per contribuire alle spese. Dopo poco, Pietro riesce a lasciare casa della cugina e prende in affitto un piccolo appartamento che più tardi scoprirà essere infestato dai fantasmi…

E’ proprio questo strano film tragicomico a portare la Minaccioni alla gloria. L’attrice riceve ben due candidature come miglior attrice non protagonista per il Nastro d’Argento e il Ciak d’Oro.

Paola Minaccioni filmografia

5. Naturalmente portata per il genere comedy, Paola Minaccioni ha collaborato con tantissimi registi, alcuni dei quali hanno accompagnato tutta la sua carriera. Oltre ad Ozpetek, l’attrice ha lavorato molto con Fausto Brizzi a film come Notte Prima degli Esami – Oggi (2007), Ex (2009) e Pazza di Me (2013). Anche Carlo Vanzina è stata una figura registica molto presente nella carriera della Minaccioni che ha recitato in film come Un’estate Al Mare (2008), Un Matrimonio da Favola (2014), Torno Indietro e Cambio Vita (2015) e Miami Beach (2016).

4. Uno dei progetti più interessanti della carriera di Paola Minaccioni risale al 2012 quando Matteo Garrone le offre una parte, seppur minore, nel suo nuovo film dal titolo Reality.

Il film racconta la storia di Luciano (Aniello Arena), un pescivendolo napoletano, con un grande sogno nel cassetto: diventare una star della televisione. Abituato a esibirsi spesso davanti alla su pescheria e in occasione di cerimonie, un giorno Luciano, spinto anche da amici e parenti, decide di partecipare ai provini per il Grande Fratello. Ma l’attesa diventa per lui una vera e propria tortura; prigioniero di uno stato di completa ossessione e paranoia, Luciano comincia a confondere realtà e finzione fino a perdere completamente il lume della ragione.

L’ultimo progetto di Paola Minaccioni risale al 2019, anno in cui partecipa al film di Riccardo Milano dal titolo Ma Cosa Ci Dice il Cervello.

Paola Minaccioni in Il ruggito del coniglio

3. Gli amanti della radio e delle strisce d’intrattenimento, di sicuro conoscono Il Ruggito del Coniglio. In onda dal 1995 su Radio 2, la trasmissione, condotta da Antonello Dose e Marco Presta, tiene compagnia a tutti i radioascoltatori reinterpretando le maggiori notizie quotidiane con tanta ironia. Il programma, in onda tutti i giorni – dal lunedì al venerdì dalle 7:50 fino alle 10:30 e il sabato e la domenica dalle 10:37 alle 11:30 – si serve degli interventi esterni dei radioascoltatori che spesso vengono invitati a commentare il diretta o a raccontare le proprie esperienze, senza dimenticare un tocco di humor.

Dopo aver condotto RTL 102.5 per anni, adesso Paola Minaccioni fa parte della grande famiglia de Il Ruggito del Coniglio. Grazie alla trasmissione, l’attrice ha potuto sperimentare tutto il suo repertorio comico. La Minaccioni, infatti, si occupa di una piccola porzione di programma chiamata Ada Magic in cui dà improbabili consigli per gli acquisti; inoltre, Paola spesso interviene in trasmissione con i suoi numerosi sketch comici, interpretando vari personaggi.

Paola Minaccioni personaggi

2. Se la comicità è un’arte, Paola Minaccioni è molto vicina all’essere definita un’artista. Famosa sia al cinema che in tv, l’attrice però dà il meglio di sé proprio alla radio. Grazie a Radio 2 e Il Ruggito del Coniglio, la Minaccioni ha portato in radio alcune delle sue imitazioni migliori. Tra queste ricordiamo quella di Sabrina Ferilli, Melania Trump, Giorgia Meloni, Irene Pivetti e molte altre ancora.

In più, Paola ha anche dato vita a personaggi del tutto inediti come Ada Magic, un’improbabile televenditrice, Niculina, un’operatrice call center dall’accento bizzarro, Putrida, una rapper romana un po’ troppo naif e tanti altri.

Paola Minaccioni è su Instagram

1. Per restare sempre informati sulla vita privata e professionale di Paola Minaccioni, vi invitiamo a seguire il suo account Instagram, costantemente aggiornato e pieno di riflessioni quotidiane e di stralci di cinema e tv.

Fonte: Wiki, IMDB, RaiPlayRadio, Vanity Fair