Once film

Once è il film del 2006 diretto da John Carney e con protagonisti nel cast Glen Hansard, Markéta Irglová e Geoff Minogue


Anno:
2006

Regia: John Carney

Cast: Glen Hansard, Markéta Irglová, Geoff Minogue, Gerry Hendrick, Alaistair Foley, Hugh Walsh, Bill Hodnett, Danuse Ktrestova, Marcella Plunkett

Trama: Dublino. Lei è un’immigrata dell’est, un’eccellente pianista costretta a fare la colf per mantenere la figlioletta. Lui è uno straordinario cantante di strada che per sfamarsi ripara aspirapolvere nel negozio di suo padre. Entrambi hanno un sogno nel cassetto: lei avere un pianoforte tutto suo, lui incidere un disco con le sue canzoni, che ha scritto per la donna che lo appena lasciato per trasferirsi a Londra, facendolo piombare nella disperazione. Un giorno lui e lei si incontrano e così ha inizio una storia che scorrerà come una musica dolce, cominciata per caso tra le corde di una chitarra e trascinata giù per il tubo di un aspirapolvere rotto, tra frasi non dette e carezze negate, tra sguardi appassionati e dolci abbracci, lunghe passeggiate in moto verso il mare e tanta musica, cantata e suonata, e infine uno studio di registrazione. Ma non è detto che i due riusciranno a rimanere uniti perché ognuno ha un’altra vita che lo attende…

Once, piccolo cult movie

Analisi: Piccolo cult movie degli ultimi anni, Once è un film indipendente scritto e diretto da John Carney.

La musica è la grande protagonista nonché il cuore emotivo di questo film parzialmente autobiografico realizzato dal regista irlandese, ex musicista della band The Frames. La sua dedizione al progetto è decisamente palpabile nella forma quasi documentaristica impiegata, che aggiunge una dimensione autentica al racconto di una storia d’amore che si consuma con la musica. L’uso della camera a mano, gli zoom, gli stacchi frequenti accompagnati da lunghi piani sequenza seguono il racconto di un rapporto delicato e profondo suggellato dalla passione per le note: quelle di una chitarra o di un pianoforte, quelle della voce e delle profondità dell’anima.

I due protagonisti sono semplicemente un lui e una lei senza nome, eppure caratterizzati in modo brillante. Li interpretano due attori non professionisti. L’irlandese Glen Hansard è il cantante e chitarrista della band in cui in passato suonava anche il regista del film. La sua profonda voce anima canzoni melodiche e dall’incisiva strumentazione, accompagnate dal delicato contributo di Markéta Irglovà, giovane cantautrice polistrumentista originaria della Repubblica Ceca. La loro splendida colonna sonora costituisce effettivamente il cuore pulsante della narrazione, sostituendosi spesso ai dialoghi e rivelandosi oltremodo efficace nel delineare un rapporto di profonda complicità sublimata nella musica.

Once filmLe strade di Dublino e i paesaggi irlandesi rendono ancor più evocativa  una pellicola realizzata con sentimento, una sorta di musical che scorre delicatamente come le magnifiche note che lo accompagnano.

Vincitore del Premio del Pubblico al Sundance Film Festival nel 2007, Once è andato ben oltre il suo status di film di nicchia, conquistando la critica e registi di fama internazionale: lo stesso Steven Spielberg ha confessato di essere rimasto ispirato dalla visione di questa pellicola.

La definitiva consacrazione giunge con l’assegnazione dell’Oscar ai due protagonisti per la Migliore canzone originale, la straordinaria “Falling Slowly”.

Assistiamo così a un perfetto esempio di commistione tra cinema, musica e vita: l’evidente alchimia tra Glen Hansard e Markéta Irglovà si realizza in una relazione sentimentale oltre il grande schermo e soprattutto nella collaborazione professionale. I due hanno infatti proseguito la loro collaborazione artistica, su cui è inoltre incentrato il documentario The Swell Season realizzato lo scorso anno.

Once è dunque un magico esempio di una genuina cinematografia, priva di virtuosismi, ma che confluisce nell’espressione autentica della vita.