ABC: 13 novità per tentare il rilancio

-

ABC-Upfronts-2013-400x300L’ultima stagione non può essere certo definita esaltante, per la ABC: i dati, abbastanza impietosi, mostrano una rete che, per esempio, è scesa al quarto posto per quanto riguarda il pubblico degli under 50. In questi casi, il rimedio più immediato e drastico alla situazione è il classico ‘tabula rasa’: delle dieci serie inaugurate la scorsa stagione, ne sopravvivranno solo due, “Nashville” e “The Neighbors“, mentre ne saranno lanciate tredici nuove di zecca.

A guidare il tentativo di riscossa del network sarà “Agents of S.H.I.E.L.D.”, spinoff televisivo dei kolossal cinematografici targati Marvel, che cercherà di replicarne il successo sul piccolo schermo; a orchestrare il tutto sarà Joss Whedon, già supervisore delle versioni di molti supereroi marvelliani per il grande schermo che, vanta una consolidata esperienza televisiva, a cominciare dal successo di Buffy l’Ammazzavampiri.

- Pubblicità -

“Agents of S.H.I.E.L.D” farà resuscitare il personaggio dell’agente Phil Coulson, interpretato, come già avvenuto al cinema, da Clark Gregg; Coulson assemblerà un team di agenti per affrontare minacce fuori dell’ordinario: il classico gruppo molto eterogeneo che mette assieme spie altamente preparate, geni della chimica, l’immancabile hacker ‘fissato’ coi supereroi. A fianco di Gregg, nel cast troveremo Ming-Na, Elizabeth Henstridge, Ian De Caestecker, Brett Dalton e Chloe Bennett. “Agents of S.H.I.E.L.D” andrà ad occupare la prima serata del martedì, che fino alla scorsa stagione era appannaggio di “Ballando con le stelle”, momentaneamente messo in soffitta da ABC dopo i risultati deludenti dell’ultima stagione, che ha visto gli ascolti crollare del 30 per cento.Agents-of-S-H-I-E-L D-promo


La stessa serata verrà interamente consacrata alle novità: gli agenti segreti dello S.H.I.E.L.D. verranno accompagnati, nell’ordine, da The Goldbergs, Trophy Wife e Lucky 7. La prima è una tipica sitcom famigliare che, a partire dall’ambientazione, vuole essere un omaggio alle serie che negli anni ’80, andavano per la maggiore: fin dal titolo il creatore Adam F. Goldberg ha inserito ampi spunti autobiografici nelle vicende di questa famiglia vagamente disfunzionale e dei suoi componenti, ognuno coi suoi tic e fissazioni. Nel cast spiccano Wendi McLendon-Coven (Le regole dell’amore, Le amiche della sposa) e Jeff Garlin (Curb Your Enthusiasm), assieme a un navigato mestierante hollywoodiano come George Segal.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=XhksMq75mj8

Ambientazioni pseudofamigliari, ma portate ai giorni nostri, anche per Trophy Wife, dove  Kate (Malin Akerman, vista in Watchmen e Rock of Ages) deve decidere se convolare a nozze con Pete (Bradley Whitford: West Wing, Studio 60)), considerando che questo significa entrare a far parte di una famiglia allargata della quale fanno parte le sue due ex mogli e i tre figli.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=cIpB5bbJthc

La serata si concluderà con Lucky 7: i sette protagonisti del titolo compongono il personale di una stazione di servizio e giocano puntualmente assieme alla lotteria; un giorno scopriranno di aver giocato i numeri vincenti: la serie ci narrerà come i soldi cambieranno le loro vite e soprattutto se riusciranno a risolvere i loro vari problemi.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=XKZifrUKXJk

Il baseball, uno degli sport nazionali americani, è invece al centro di Back in the game: protagonista una madre single (Maggie Lawson), alle prese da un lato con un figlio che sta crescendo e dall’altro con il rapporto difficile con un padre ex-campione (interpretato da James Caan), si troverà davanti a una sfida e ad un’occasione di riscatto quando finirà per fare da manager a una squadra improvvisata, messa su proprio dal figlio, composta da quelli che non sembrano esattamente essere dei grandi talenti..

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=cf3ttSBq09g

Si torna a temi più leggeri con Super Fun Night, tra le serie più attese, protagonista Rebel Wilson (Le amiche della sposa): una sitcom al femminile incentrata su tre amiche (il trio è completato da Lauren Ash e Liza Lapira) che puntualmente si vedono tra di loro ogni venerdì sera; arriverà però il giorno in cui le tre, anziché la solita serata tra amiche, finiranno per trascorrere la serata ad un party esclusivo, cui è stata invita una di loro, occasione unica per allacciare relazioni sociali e lavorative…

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=pg1RtDr-cHE

Attesa anche Once upon a time in Wonderland, spinoff della quasi omonima serie, rilegge le avventure di Alice: ambientata nell’Inghilterra vittoriana, vedrà la protagonista dei libri di Lewis Carroll, interpretata da Sophie Lowe cercare di tornare alla normalità dopo le avventure vissute, convincendosi di aver immaginato tutto… ma le cose non sono così semplici e Alice si troverà costretta a tornare nel Paese delle Meraviglie…once upon a time in wonderland

 

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Y-ir6JhV2Zs

Intrighi, lotte di potere, trame oscure, aule giudiziarie e, come suggerisce il titolo, tradimenti faranno invece da scenario a Betrayal, nel cui cast spiccano Stuart Townsend (XIII: The Series) e James Cromwell, attore dalla carriera ormai quasi sessantennale, nel corso della quale ha giostrato agevolmente tra grande e piccolo schermo.

Molto più ariosa l’ambientazione di Killer Women, in cui verranno raccontate le vicissitudini di  Molly Parker, unica donna del corpo dei Texas Rangers, divisa tra la lotta per affermarsi in un mondo maschile e maschilista e la necessità di conciliare un lavoro difficile e pericoloso con la routine famigliare. La protagonista avrà il volto di Tricia Helfer, vista in Battlestar Galactica e nella versione in serie tv de Il socio; assieme a lei Marc Blucas (Terapia d’urto, Body of proof) e Michael Trucco (Failry Legal).

In Mind Games Steve Zahn e Christian Slater interpretano i fratelli Edwards, che dopo varie traversie personali si trovano uniti nella creazione di un’agenzia che risolve i vari problemi dei propri clienti attraverso tecniche di manipolazione psicologica; ad aiutarli, un variegato team di personaggi, in quello che sulle prime dà un pò un’idea di già visto (forse con qualche affinità con Leverage e altre serie incentrate su squadre composte da personaggi abbastanza eterogenei).

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=naTMrFcHy2I

 Desta forse maggior interesse Mixology, che  prenderà invece le mosse da una serata trascorsa da dieci single alla ricerca dell’amore o di un rapporto molto più ‘carnale’ in un locale di Manhattan: trai protagonisti, Sarah Bolger (The Tudors, Once Upon a Time); la serie, ripresa in soggettiva, porta la firma degli scrittori di Una notte da leoni.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=9sXkzoNOw5E

Si passa a climi decisamente più inquietanti e soprannaturali con Resurrection, dove Omar Epps (Dr House) guida gli abitanti di Arcadia, cittadina del Missouri, dove i morti tornano improvvisamente in vita… stavolta però niente zombie assetati di sangue: i ‘resuscitati’, appaiono piuttosto essere presenze inquietanti, tornati dall’aldilà portando con sé i segreti incofessabili della comunità.

 Per finire, è almeno il caso di fare un accenno a The Quest, un singolare e apparentemente intrigante esperimento a cavallo tra il reality e la fiction: stavolta infatti i concorrenti – dodici – verranno catapultati in un’ambientazione fantasy, nella quale dovranno scontrarsi in gare e competizioni del tutto particolari, in quello che si preannuncia come una sorta di gioco di ruolo dal vivo: vedremo se lo show avrà successo aprendo le porte a un nuovo filone.

- Pubblicità -
Marcello Berlich
Marcello Berlich
Laureato in Economia,  è appassionato di cinema, musica, fumetti e libri. Collabora con Cinefilos dal 2011.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -