Agents of SHIELD 2×07 recensione dell’episodio con Clark Gregg

Si intitola The Writing on the Wall l’episodio di Agents of SHIELD 2×07, un episodio che per molti versi ci tranquillizza in merito alla sorte del nostro amato Coulson (Clark Gregg) che pensavamo potesse soccombere agli effetti del siero alieno che l’ha riportato in vita.

 

La puntata segue parallelamente la caccia a Ward (Brett Dalton), che si era liberato alla fine dell’episodio precedente, e la ricerca da parte di Coulson, insieme a Skye (Chloe Bennet) e al resto della squadra, di quelli che come lui sono stati salvati e restituiti ad una nuova vita dal siero alieno, siero che però sembra avere delle controindicazioni. Cosa sono quelle incisioni che Coulson, e quelli come lui, sentono l’esigenza di segnare sulle pareti, sui tavoli oppure….sulla carne? Cosa rappresentano quei segni? Che senso hanno? Cosa indicano?

Se in questa prima parte della seconda stagione di Agents of SHIELD Melinda May (Ming-Na Wen) si è trasformata da dura del gruppo a materna guardia del corpo e Coulson da spiritoso e brillante agente è diventato un Direttore con tanti problemi, Skye da combina guai che era, è adesso un agente operativo molto in gamba, che come arma principale utilizza il cervello. La capacità dell’agente più giovane e inesperto del gruppo di Coulson riesce sempre in qualche modo a dare freschezza ai punti di vista della squadra, diventando il più delle volte un elemento risolutivo. Oltretutto, dopo la fuga di Ward (finale del sesto episodio), Skye è diventata, almeno apparentemente, l’unico anello di connessione dell’ex agente dello SHIELD con ciò che di ancora umano e di buono c’è in lui. La nostra quindi non solo rappresenta, in carne ed ossa, uno dei grandi misteri della serie, ma è anche una via di comunicazione e di uscita per il personaggio che al momento rimane enigmatico e fuori controllo.

L’episodio, muovendosi di due binari paralleli, ha un ritmo migliore rispetto alle altre puntate, e ci porta un po’ più addentro alle paure di Coulson stesso, che si trova a gestire una necessità, insieme ad una nascente organizzazione di difesa del mondo, in condizioni decisamente precarie.

Armati della migliore volontà, gli showrunner della serie hanno messo in campo per la puntata Agents of SHIELD 2×07 i loro spunti più interessanti da un punto di vista della costruzione della narrazione, regalandoci un episodio dal ritmo serrato e dalle rivelazioni finali interessanti.

RASSEGNA PANORAMICA

Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -