Breaking Bad: Walt e Jesse in Better Call Saul?

    665

    Breaking Bad 5Vince Gilligan, creatore di Breaking Bad, show terminato con un finale letteralmente da record, con un Emmy Award per miglior serie drammatica, critiche entusiaste e complimenti da personalità come Anthony Hopkins, che ha addirittura inviato un’ e-mail di ringraziamento al protagonista, Bryan Cranston, sta lavorando ora a Better Call Saul. Lo spinoff di Breaking Bad mette sulle spalle di Gilligan un bel peso: una volta sulla cresta dell’onda, si sa quanto difficile sia tenerla e rispettare le enormi e  inevitabili aspettative del suo pubblico. Pressato a destra e a manca dalla responsabilità e dai network, che non fanno che metterlo alle strette, lo stesso Gilligan ha detto di non riuscire “a rilassarmi e a godermi il successo, mi sta come scivolando addosso. Non riesco a smettere di chiedermi ‘e se sbaglio?’ è come se fossi privo del gene della gioia in questo momento“, aggiungendo, “So che corro un rischio considerevole, è sempre pericoloso fare uno spinoff ma adoro talmente il personaggio di Saul Goodman (Bob Odenkirk) che non me la sento ancora di lasciare questo mondo“.
    Gilligan, infatti non è nuovo agli spinoff dato che, a suo tempo, curò quello di The Lone Gunmen, spinoff di X-Files, accolto malissimo da pubblico e critica.
    Gilligan si è poi lasciato sfuggire che sia Cranston che Aaron Paul faranno quasi sicuramente parte dello spinoff, anche se in veste di ospiti ovviamente.
    Riguardo ai suoi piani per il futuro l’autore dovrà decidere se firmare con la Sony o la Warner Bros, che, stando alle voci, gli avrebbe offerto un contratto molto vantaggioso. Tuttavia Gilligan sta considerando l’idea di allargare lo spettro delle sue attività che potrebbero portarlo a una maggiore indipendenza per quanto riguarda l’aspetto produttivo e, nel frattempo, progetta il suo debutto sul grande schermo.

    Fonte: theverge.com