The Flash 2×15 recensione dell’episodio con Grant Gustin

998

Ora che il portale dimensionale per la Terra#2 è stato richiuso, Barry (Grant Gustin) è attanagliato dai sensi di colpa per aver lasciato un intero pianeta sotto il controllo di Zoom. Inoltre, la perdita di Jay Garrick (Teddy Sears), ucciso dallo spettro nero poco prima della chiusura del portale, ha distrutto il già fragile equilibrio emotivo di Caitlin (Danielle Panabaker) che, imbottigliando il proprio dolore, sembra somigliare sempre di più al suo malvagio doppelganger, Killer Frost.
E’ tempo per il team di guardare al futuro e voltare pagine eppure è prorpio una loro vecchia conoscenza a portare di nuovo scompiglio a Central City. Il terrificante King Shark, che la squadra credeva morto, è riuscito invece a fuggire dalla sua prigione/acquario con l’unico intento di uccidere The Flash.

The Flash 2x15Dopo un promo dall’aspetto decisamente vintage e parecchio accattivante – in sottofondo le due note caratteristiche del tema de Lo Squalo -, la quindicesima puntata di questa seconda stagione di The Flash, si rivela purtroppo abbastanza debole. La narrazione orizzontale della serie con King Shark si prende infatti una bella (e forse meritata) vacanza, utilizzando questo episodio filler per riorganizzarsi. Il team, provato dai recenti avvenimenti, ha bisogno di ritrovare il giusto equilibrio, motivo per cui gli autori decidono di non introdurre nulla di nuovo ma di utilizzare invece una vecchia conoscenza per movimentare una puntata che altrimenti sarebbe stata davvero troppo piatta. Se da un lato però la mancanza d’azione permette allo spettatore di concentrarsi sull’evoluzione dei vari personaggi e dei loro rapporti interpersonali, dall’altro è un peccato sacrificare il mostruoso uomo squalo – già intravisto della 2×04 The Fury of Firestorm – facendolo diventare l’irrelevant villain della settimana.
The Flash 2x15Collegato alla ricomparsa di King Shark, abbiamo il ritorno, in questa puntata, di due personaggi legati al mondo della DC, John Diggle (John Ramsey), amico di Oliver Queen (Stephen Amell) e membro del Team Arrow, e sua moglie Lyla (Audrey Marie Anderson), nuova direttrice dell’A.R.G.U.S. (Advanced Research Group Uniting Super-Humans), un’agezia governativa che collabora con i supereroi della Justice League nella caccia ai meta-umani. Grazie alla simpatia del personaggio di Diggle gli autori sono riusciti ad allegerire i toni di una puntata non particolarmente leggera creando una sorta di piccolo episodio cross-over con la famosa serie di Arrow.
The Flash 2x15Intanto, mentre Barry è di nuovo in preda ad una crisi esistenziale e Caitlin piange la perdita di un altro amore – ormai il suo personaggio è sempre più simile alla bistrattata Edith di Downton Abbey – un nuovo personaggio si fa pian piano strada all’interno della serie. Stiamo parlando ovviamente di Wally West (Keiynan Lonsdale) che in questa puntata sembra però mostrare un po’ di gelosia nei confronti di Barry. Questa è senza alcun dubbio la parentesi più noiosa ed inconcludente di tutto l’episodio; è forse la prima volta che vediamo entrambi i ragazzi da soli in più di una
scena eppure la loro interazione lascia un po’ il tempo che trova.
Ma veniamo ora alla vera chicca della puntata, che arriva, come The Flash 2x15sempre, negli utlimi minuti di gioco. Zoom finalmente si è tolto la maschera svelandoci la sua vera identità; a celarsi sotto i panni dell’orribile spettro nero c’è a sopresa (ma neanche tanto!) Jay Garrick, o meglio Hunter Zolomon. Questo nuovo-vecchio personaggio, del quale gli autori non hanno fornito alcun dettaglio, è il terzo anti-flash dei fumetti della DC Comics, contrapposto al velocista scarlatto che ha però il volto di Wally West.

Una puntata di The Flash quindi che, dopo settimane di grazia, abbandona la via dell’eccellenza, almeno per il momento, concedendosi un breve periodo di pausa. La serie infatti tornerà con la 2×16 dal titolo Trajectory il prossimo 23 marzo sempre sul canale della CW.

RASSEGNA PANORAMICA
Carolina Bonito
Articolo precedenteThe Walking Dead 6×11 recensione dell’episodio con Lauren Cohan
Articolo successivoTeen Wolf 5×20: promo dall’episodio “Apotheosis” (Season Finale)
Appassionata di cinema e televisione sin dai tempi del Big Bang, è adesso redattrice di Cinefilos e Cinefilos Serie tv e caporedattrice per Lifestar.