The O.C.: 10 curiosità sul cast e sulla serie tv

-

Chi andava a scuola tra gli anni Novanta e il primo decennio degli anni Duemila saprà si essere tra quei fortunati che hanno avuto il privilegio di assistere al periodo di gloria dei teen drama. Ci sono stati Dawson’s CreekOne Tree HillUna mamma per amica. Il 2003 è stato poi l’anno di un altro classico che ha segnato una generazione: The O.C.

- Pubblicità -

The O.C. era un po’ diverso: c’erano ragazzini privilegiati così come ragazzi di classi meno fortunate, in ugual misura. C’erano gli elementi drammatici, quelli romantici e, all’inizio, il commento sociale. Ed è diventato subito un classico. The O.C. ha avuto quattro stagioni, e negli anni è cambiato parecchio: gli elementi da soap opera sono diventati prevalenti e, a detta di alcuni, hanno rovinato lo show. Ma questo non toglie che sia uno di quei telefilm iconici, diventato per molti è sinonimo di adolscenza. Ecco dove trovare The O.C. in streaming, notizie sul cast, e qualche curiosità:

The OC: dove vederla in streaming

Dove guardare The O.C. in streaming legale? Purtroppo lo show non è disponibile su Netflix Italia, ma non disperate: trovate tutte e quattro le stagioni di The OC in streaming su InfinityTV.

The O.C.: il cast

The O.C. cast

1. Il cast di The O.C. Cosa ricordiamo tutti di The O.C.? Il cast. Ognuno aveva il suo preferito, e ognuno aveva le sue ragioni. Cominciamo con Ben McKenzie, ovvero Ryan Atwood, un problematico ragazzino di sedici anni con la fedina penale sporca e dei problemi in famiglia. Mischa Barton, poi, è Marissa Cooper, la ragazza della quale Ryan è innamorato. Adam Brody interpretava Seth Cohen, un ragazzino eccentrico parte della famiglia che accoglie Ryan. Summer Roberts è interpretata da Rachel Bilson. Inizialmente, Summer doveva essere un personaggio minore, ma la popolarità dell’attrice tra il pubblico portò gli autori a renderla uno dei personaggi principali.

2. Misha Barton e Rachel Bilson non andavano d’accordo. C’erano piccoli litigi tra Summer e Marissa, ma le due erano le protagoniste di una delle amicizie più solide della tv per adolescenti. Se nelle altre serie le ragazze si pugnalavano alle spalle e si rubavano i fidanzati, le due si aiutavano e supportavano a vicenda. Nella vita reale, però, sembra che non andassero molto d’accordo: i pettegolezzi sul disprezzo reciproco tra le due si diffusero sin dall’inizio della prima stagione.

The O.C. il cast dove sono oggi?

3. The O.C. il cast oggi. Dove sono oggi? Cosa fanno? Ben McKenzie ha avuto una carriera notevole, soprattutto in televisione: in molti lo conosceranno per la serie Gotham, ambientata nella città prima di Batman. Misha Barton ha avuto un’intensissima carriera nella pubblicità, nel teatro e nel cinema. Ha cominciato con un cameo in St. Trinian’s, e quest’anno è al cinema con più di un film, tra cui The Toybox. Seth Cohen è uno dei membri del cast di The OC con una carriera particolarmente florida: dopo The OC, l’abbiamo visto in film come Mr. & Mrs. SmithSWOP: I sesso dipendentiScream 4Cercasi amore per la fine del mondo Houdini. Qualcuno l’avrà visto anche in un esilarante episodio di New GirlOggi, il ruolo principale di Rachel Bilson è quello di Alyssa Green nella serie tv Nashville.

The O.C.: le curiosità

The O.C.

4. Inizialmente, Ryan doveva essere il figlio illegittimo di Sandy Cohen. Uno degli elementi di forza di The OC è senza dubbio il legame familiare che si crea tra i Cohen e Ryan. Nei piani originali, però, il rapporto tra la famiglia Cohen e Ryan non era tutto tenerezza: Ryan doveva infatti essere il figlio illegittimo di Sandy. Ma noi siamo felici che i creatori di The O.C. abbiano cambiato idea.

5. Inizialmente, The OC non doveva essere un teen drama. Prima di decidere di raccontare le storie degli adolescenti di Newport Beach, Josh Schwartz aveva infatti preso in considerazione idee molto diverse. The OC avrebbe potuto essere un crudo poliziesco, o un dramma sportivo dai toni cupi.

6. Josh Schwartz ha basato The OC sulle proprie esperienze. Ci sono degli elementi politici in The OC: prima di tutto, parla di un ragazzino dal passato problematico al quale viene data un’altra possibilità. Ma non solo: parla di una famiglia ebrea in una comunità principalmente WASP (ovvero “White Anglo-Saxon Protestant”, protestante bianca e di estrazione anglosassone). A quanto pare, molto di questo contesto viene dalla vita delo stesso Schwartz, un ragazzino ebreo della east coast trasferitosi sulla west coast per l’università.

The OC: terza stagione

the oc

7. The OC e la terza stagione: Misha Barton aveva intenzionalmente spoilerato la morte di Marissa. The OC appartiene ad un’epoca in cui gli spoiler sui social media non esistevano. Ma Misha riuscì comunque a rivelare qualcosa di cruciale ai fan. Poche ore prima dell’episodio, l’attrice fu ospite di una trasmissione, Access Hollywood, durante la quale confermò i pettegolezzi che giravano da mesi: Marissa sarebbe morta e lei avrebbe lasciato lo show.

8. Alla terza stagione di The OC, il cast era già stanco della serie. I problemi nacquero soprattutto con il cast principale: per dei giovani attori, passare dall’oscurità alla fama può essere un cambiamento piuttosto difficile. Ma per il cast principale di The OC, sembra sia diventato addirittura problematico. A quanto pare, i quattro svilupparono un certo senso di superiorità: secondo Tate Donovan, che nella serie interpreta Jimmy Cooper, era difficile avere a lavorare con i giovani del cast, che avevano sviluppato un brutto carattere, e non volevano più fare lo show.

The OC: 4 stagione

9. Josh Schwartz rimpiange l’aver tagliato Marissa da The OC per la 4 stagione. Ci sono autori come George R. R. Martin, che non hanno rimpianti. Ci sono poi autori come Schwartz. Durante un’intervista del 2013, l’autore ha spiegato come la fine di Marissa fosse quasi inscritta nel suo DNA: era un personaggio tragico fin dall’inizio, che Ryan non sarebbe stato in grado di salvare. Ma dopo il fatidico episodio, tutti si resero conto di quanto il pubblico amasse in realtà Marissa. E Schwartz ha raccontato di aver pensato: “Oddio. Cosa abbiamo combinato?”

10. The OC: la 4 stagione è l’ultima? Sono poche le stagioni di The OC, soprattutto se si pensa ad altri classici dalla durata infinita come Pretty Little LiarsUna mamma per amica. È da tempo che i fan sperano in un reboot della serie, e Rachel Bilson ha recentemente detto che ritornerebbe, ma che una nova eventuale stagione dovrebbe basarsi solamente sul primo personaggio, dato che il resto del cast non è altrettanto disponibile.

Fonti: The Hollywood Reporter, First Post, Screen Rant

- Pubblicità -
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -