L’abbiamo ammirata in tutta la sua bellezza in una noiosissima prima puntata del Festival di Sanremo, ma la potremo apprezzare ancora di più nell’ultimo film di Giovanni Veronesi, Una Donna per Amica, in uscita il 27 febbraio.

Per un uomo non è mai facile avere come confidente del cuore una donna, ma è ancor più difficile se quest’ultima ha il corpo di Laetitia Casta. Se poi il lui in questione è lo stralunato Fabio De Luigi, il mix sembra quanto mai improbabile.

Dopo L’Ultima ruota del carro, Veronesi torna così alla commedia sentimentale (una strada da lui praticata spesso e volentieri, basti pensare ai suoi Manuali d’Amore e Viola bacia tutti) proponendoci una sorta di Harry ti presento Sally all’italiana e ambientato ai giorni nostri. Oltre a questi particolari amici, ovviamente, arriverà un terzo incomodo che farà comprendere a uno dei due quanto ambiguo sia il sentimento che lo spinge verso l’altro. Così come la stessa Laetitia Casta spiega in un’intervista, tra un rapporto platonico tra uomo e donna “resta sempre una dose di malinteso. Un conto è se prima c’è stata una relazione sentimentale e poi si diventa amici. Ma altrimenti… In Una donna per amica c’è Francesco che si innamora perdutamente della sua amica Claudia, che sono io, ma lei non se ne vuole accorgere. Questa incapacità di amare mi pare molto moderna. Una malattia di oggi“.

Nel cast troveremo anche, oltre a Geppi Cucciari – nel ruolo di un’assistita di Francesco in carcere per aver evirato il marito sorpreso a tradire – c’è Adriano Giannini, la bella e bravissima comica e imitatrice Virginia Raffaele, Valeria Solarino e Valentina Lodovini, Monica Scattini e Flavio Montrucchio.

Le riprese sono iniziate lo scorso agosto e il film, scritto da Veronesi e Ugo Chiti e prodotto da Warner Bros Entertainment Italia e Fandango, è girato interamente in Puglia.

Oltre al già citato film di Rob Reiner del 1989, la trama di Una donna per amica, a primo acchito ricorda anche un po’ quelle dei mitici film americani degli anni Ottanta di John Hughes, in cui il ragazzo o la ragazza da sempre innamorati dei propri amici del cuore escono allo scoperto solo quando sembra troppo tardi. Tuttavia, l’andamento stesso della commedia e quello che sembra dover accadere nel corso della storia, accostano un po’ il film anche a Il matrimonio del mio miglior amico, lungometraggio del 1997 di P.J.Hogan con Julia Roberts, Dermot Mulroney, Cameron Diaz e (un irresistibile) Rupert Everett.   

Tutto questo, per intendere che il plot, per ora, non sembra brillare per originalità. Molto più coraggiosa la scelta di questa coppia De Luigi-Casta. E chissà che proprio loro non possano rispondere alla domanda che affligge dalla notte dei tempi i cuori di tutti i romantici del mondo: ma può esistere o no l’amicizia tra uomo e donna?