Gunny film

Da sempre attratto da personaggi controversi e complessi, Clint Eastwood decise di vestire nuovamente i doppi panni di interprete e regista per il film del 1986 Gunny. Il titolo originale è in realtà Heartbreak Ridge, in riferimento all’omonima battaglia svoltasi durante la guerra di Corea, nel 1951. “Gunny”, invece, si concentra maggiormente sul personaggio protagonista. Tale parola è infatti l’abbreviazione informale di “Gunnery sergeant”, grado dei sottufficiali dei Marines, ricoperto dal protagonista. Con quest’opera Eastwood torna dunque al film di guerra, dando nuovamente prova delle sue capacità da regista.

La storia di un sergente prossimo alla pensione che si ritrova a dover gestire un gruppo di indisciplinati militari nasce dalla penna di James Carabatsos. Questi è un veterano del Vietnam, il quale si è lasciato ispirare dalle proprie esperienze nel dar vita alla sceneggiatura del film. Arrivata all’attenzione di Eastwood, questi si dichiarò disponibile a recitare e dirigere, richiedendo anche la partecipazione delle Forse Armate. Queste, tuttavia, si rifiutarono di supportare il film, trovandolo lontano dalla realtà e ricco di stereotipi. A spaventare, in particolare, era la natura controversa del protagonista e i suoi modi decisamente poco ortodossi.

Ciò non impedì però a Gunny di affermarsi come un vero e proprio successo al box office. A fronte di un budget di soli 15 milioni di dollari, questo arrivò ad incassarne globalmente circa 121. Tale risultato confermò il grande interesse nei confronti dei film bellici, come anche la capacità di Eastwood di attrarre al cinema un ampio pubblico. Ancora oggi il titolo è considerato uno dei più belli del suo genere, da recuperare assolutamente qualora non lo si sia ancora visto. Prima di ciò, però, è certamente utile conoscere alcune curiosità ad esso legate, e che si possono ritrovare qui proseguendo nella lettura.

Gunny: la trama del film

La vicenda si svolge nel 1983, ed ha per protagonista il sergente Thomas “Gunny” Highway. Questi è un eroe della guerra di Corea e veterano del Vietnam, e nella sua gloriosa carriera è arrivato ad essere insignito della prestigiosa Medal of Honor. Nonostante ciò, Gunny è particolarmente odiato dai suoi superiori, i quali mal sopportano i suoi metodi bruschi e l’insofferenza verso la disciplina militare. A complicare la sua situazione vi è la sua dipendenza dall’alcol, che lo porta a cacciarsi in numerosi guai. Dopo l’ennesimo scontro fisico, Gunny viene trasferito presso un nuovo regimento, dove trascorrerà i suoi ultimi mesi prima del pensionamento. Qui si imbatte nel maggiore Powers, il quale desideroso di stabilire da subito il suo potere invia l’anziano soldato ad occuparsi di un plotone di inesperti esploratori.

Senza perdersi d’animo, egli inizia a sottoporre i giovani soldati ad un duro ma motivante addestramento. Se inizialmente questi faticano a sopportare le sue angherie, con il tempo impareranno ad apprezzare i valori che Gunny riesce a trasmettere loro con il suo operato. In breve, egli riesce infatti a guadagnarsi la stima e il rispetto del plotone. Questi devono però ora prepararsi allo sbarco nell’isola di Grenada, dove si consumerà un’accesa battaglia. Consapevole dei rischi a cui i giovani vanno incontro, Gunny tenta di prepararli quanto più possibile ad ogni evenienza, contravvenendo alle regole impostegli dal suo superiore Powers. Allo stesso tempo, però, l’anziano dovrà pensare anche a sé, ai suoi problemi, e a quella ex moglie con la quale desidera ricongiungersi.

Gunny cast

Gunny: il cast del film

Attratto dal personaggio, che giudicava giusto per le sue corte, Clint Eastwood non ci ha pensato due volte prima di interpretare il battagliero Gunny. Contrariamente a questi, tuttavia, l’attore non ha partecipato alla guerra in Corea. Per tale motivo, per prepararsi al ruolo ha richiesto di poter trascorrere del tempo presso alcune basi dei marines, dove poté apprendere quanto gli occorreva per risultare realistico nella sua interpretazione. In particolare, Eastwood ha affermato di essersi ispirato al duro James L. Johnson, veterano del Vietnam. Ormai affermato nome di Hollywood, l’attore guadagnò l’enorme cifra di 10 milioni di dollari per la sua partecipazione al film. Il suo fu il secondo compenso più alto dell’anno, secondo solo ai 12 milioni di Sylvester Stallone per Cobra.

Accanto a lui nel film si ritrovano alcuni noti attori e altri giovani esordienti. Tra i primi si annovera la pluricandidata all’Oscar Marsha Mason, nei panni di Angie, la ex moglie del protagonista. Everett McGill, noto per aver interpretato Ed Hurley in Twin Peaks, dà qui vita al severo maggiore Malcolm A. Powers. Di particolare rilievo è il ruolo ricoperto da Mario Van Peebles, che ricopre qui il personaggio del caporale “Stitch” Jones, uno dei soldati addestrati dal protagonista. Per tale ruolo era richiesto un attore che sapesse suonare la chitarra. Presentatosi al provino, Van Peebles affermò di non avere esperienza con lo strumento, ma di poter imparare in breve tempo a suonarlo. Date anche le sue doti attoriali, Eastwood decise di fidarsi di lui, venendo poi ripagato di ciò.

Gunny: le frasi più belle, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Per gli appassionati del film è possibile fruire di questo grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Gunny è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si ha soltanto un determinato periodo di tempo entro cui vedere il titolo. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno venerdì 27 novembre alle ore 21:00 sul canale Iris.

Nel film sono inoltre presenti diverse frasi oggi entrate a far parte dell’immaginario comune. Si tratta di battute e affermazioni che descrivono alla perfezione non solo il contesto in cui si svolge la storia ma anche i protagonisti che le pronunciano. Di seguito si riportano le più belle e più importanti del film.

  • Io sono cattivo, incazzato e stanco. Sono uno che mangia filo spinato, piscia napalm e riesce a mettere una palla in culo ad una pulce a duecento metri. (Gunny)
  • Io sono il sergente Gunny Highway e ho bevuto più birra, pisciato più sangue e chiavato più mignotte e dato più cazzotti di tutti voi stronzetti messi assieme. Il maggiore Powers mi ha assegnato il comando di questo plotone. (Gunny)
  • Questo è il nuovo Corpo dei Marines. Una razza nuova. I personaggi come te sono anacronismi: ti dovrebbero chiudere in una bacheca con scritto “rompere il vetro solo in caso di guerra. (Maggiore Powers)
  • Andate in città stasera, divertitevi, fate gli scemi, strofinate l’uccellino fra le cosce delle vostre ragazze o schiaffatelo in qualche buco nel muro, sfogatevi, perché dalle sei in punto di domattina le vostre chiappe sono mie! (Gunny)

Fonte: IMDb