Clint Eastwood

Considerato l’ultimo dei grandi autori classici, Clint Eastwood è una vera e propria leggenda vivente. Con una lunghissima carriera alle spalle, divisa tra recitazione e regia, egli è oggi uno dei più prolifici uomini di cinema in circolazione, capace con ogni suo film di indagare tanto sulla natura umana quanto sul complesso rapporto con i media, la giustizia e lo Stato. Giunto alla soglia dei novant’anni, Eastwood non accenna a rallentare il ritmo, sempre pronto a lavorare su nuove e complesse storie.

Ecco 10 cose che non sai di Clint Eastwood.

1Parte delle cose che non sai sul regista

Clint Eastwood Oscar
 

Clint Eastwood: i suoi film da regista e attore

10. È autore di celebri film. Nel 1971 Eastwood esordisce alla regia con il film Brivido nella notte. Dopo una serie di titoli come Lo straniero senza nome (1973) e Coraggio… fatti ammazzare (1983), nel 1992, con Gli spietati, viene riconosciuto come grande autore, e da quel momento realizza acclamati titoli come Un mondo perfetto (1993), con Kevin Costner, I ponti di Madison County (1995), Space Cowboys (2000), Mystic River (2003), con Sean Penn, Million Dollar Baby (2004), con Hilary Swank, Flags of Our Fathers (2006), Lettere da Iwo Jima (2006), Changeling (2008), Gran Torino (2008), Invictus (2009), con Morgan Freeman, Hereafter (2010), J. Edgar (2011), con Leonardo DiCaprio, Jersey Boys (2014), American Sniper (2014), Sully (2016), con Tom Hanks, Ore 15:17 – Attacco al treno (2018), The Mule (2018) e Richard Jewell (2019).

9. Ha iniziato la sua carriera come interprete. Eastwood debutta come attore nel film Francis in the Navy (1955), ottenendo però solo ruoli di poco rilievo. La svolta arriva quando viene scelto come protagonista dei film Per un pugno di dollari (1964), Per qualche dollaro in più (1965) e Il buono, il brutto, il cattivo (1966). Dal western passa poi a recitare in noti polizieschi come Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo! (1971), Una calibro 20 per lo specialista (1974) e Coraggio… fatti ammazzare (1983). Divenuto celebre come regista, Eastwood ha iniziato a ricoprire il ruolo del protagonista nei propri film, tra cui Gli spietati, Million Dollar Baby e Gran Torino. Nel 2018 torna a ricoprire il ruolo principale per il suo film The Mule.

8. Ha composto molte colonne sonore. Da sempre è nota la passione di Eastwood per la musica, ed egli stesso si è affermato negli anni come talentuoso compositore. Ha infatti scritto le colonne sonore per molti dei suoi film, ricevendo in più occasioni importanti riconoscimenti. Tra le più celebri si annoverano per quelle per Gli spietati, Mystic River, Million Dollar Baby e Gran Torino.

Clint Eastwood e gli Oscar

7. Ha vinto diversi premi Oscar. Il punto di svolta per Eastwood come regista è stato il film Gli spietati, che gli ha permise di vincere due premi Oscar, come miglior regista e miglior film. Viene poi nominato in queste stesse categorie nel 2004, per il film Mystic River, senza però riportare vittorie. Ha modo di rifarsi l’anno seguente, quando vince nuovamente come miglior film e miglior regista per Million Dollar Baby. È stato poi nominato come miglior regista per Lettere da Iwo Jima, e per il miglior film American Sniper. Nel 1995 gli è inoltre stato assegnato un Oscar alla memoria.

Clint Eastwood: il suo patrimonio

6. È tra le personalità più ricche del cinema. Eastwood negli anni ha dimostrato una grande poliedricità, distinguendosi tanto come interprete quanto come regista, ma ricoprendo anche il ruolo di produttore e compositore delle colonne sonore. Grazie ai suoi film, i quali hanno complessivamente guadagnato quasi due miliardi di dollari, oggi Eastwood vanta un patrimonio di circa 375 milioni di dollari.

Indietro