L'ultimo appello film

Il genere noto come thriller legale o thriller giudiziario è particolarmente popolare a livello internazionale, e sempre più le storie di avvocati, processi o questioni legate al mondo giudiziario si ritagliano il proprio posto di rilievo nel mercato cinematografico. Un titolo meno noto rispetto a film come Il rapporto Pelican e Il cliente è L’ultimo appello, incentrato tanto su vicende legali quanto famigliari, con l’avvocato protagonista chiamato a scoprire pesanti verità sul passato della sua famgilia. Questo è stato diretto nel 1996 da James Foley, regista recentemente tornato alla ribalta con i film Cinquanta sfumature di nero e Cinquanta sfumature di rosso.

Scritto dal premio Oscar William Goldman e da Chris Reese, il film è tratto dall’omonimo romanzo del 1994 scritto da John Grisham. Lo scrittore, dalle cui opere sono stati tratti anche film come Il rapporto Pelican e La giuria, è un esperto di gialli giudiziari, avendo lui conseguito la laurea in legge e aver lavorato per anni come avvocato. Proprio grazie a questa sua esperienza, i suoi racconti sono particolarmente solidi e tesi da questo punto di vista, configurandosi alla perfezione anche per il cinema. L’ultimo appello non conobbe tuttavia la stessa fama degli altri titoli qui citati, divenendo al contrario un considerevole insuccesso al box office.

Il film è poi stato disconosciuto anche dallo stesso Grisham, cadendo di fatto nel dimenticatoio. Pur al netto dei suoi difetti, tuttavia, è un film che affronta tematiche ancora oggi spinose, a cui si può concedere il beneficio di una nuova visione. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

L’ultimo appello: la trama del film

Protagonista del film è il giovane avvocato Adam Hall, il quale decide di occuparsi di un caso che gli sta molto a cuore, quello di suo nonno Sam Cayhall. L’anziano, un ex militante del Ku Klux Klan, è in carcere da oltre trent’anni per un attentato compiuto nel 1967 nel quale rimasero uccisi due bambini. Condannato ora a morte, egli rimane quanto mai sorpreso nel ricevere la visita del nipote, che non aveva mai incontrato prima. L’obiettivo di Adam è quello di tentare di salvare in ultimo appello il nonno, cercando allo stesso tempo di scoprire di più della sua vita.

Il giovane avvocato rimane però deluso nell’imbattersi in un uomo ancora colmo di rabbia e che non si dichiara pentito del suo passato. Non è però questo a fermare i suoi intenti, i quali hanno anche fini personali. Adam desidera infatti ricucire le ferite del passato e cancellare la vergogna sempre provata per l’appartenere a quella famiglia. Ricercando indizi per poter scoprire di più su Sam e poterlo difendere in tribunale, Adam arriverà ad una serie di verità che potrebbero riscrivere quanto accaduto, scagionando il nonno. Convincere la giuria di quanto scoperto, però, sarà estremamente difficile.

L'ultimo appello cast

L’ultimo appello: il cast del film

Nei panni del giovane avvocato Adam Hall era inizialmente previsto l’attore Brad Pitt, il quale si tirò fuori dal progetto per dedicarsi ad altri film. Al suo posto venne scelto Chris O’Donnell, divenuto celebre grazie ai film Scent of a Woman e Batman Forever, dove ha interpretato il ruolo di Robin. Per assumere i panni di un avvocato, O’Donnell si è documentato a lungo su tale lavoro, cercando di risultare quantopiù credibile possibile in questo. Ebbe inoltre modo di parlare con veri avvocati, apprendendo da loro i segreti del mestiere. Nei panni di sua madre Lee Cayhall Bowen vi è invece l’attrice premio Oscar Faye Dunaway.

Ad interpretare il brusco Sam Cayhall vi è invece il premio Oscar Gene Hackman. Particolarmente apprezzato per la sua interpretazione, egli si documentò sulle idee politiche e sociali del suo personaggio, arrivando ad essere estremamente credibile nelle sue azioni. Hackman, inoltre, interpreta il padre della Dunaway, nonostante abbia appena 11 anni in più all’attrice. Nel film sono poi presenti Robert Prosky nel ruolo di E. Garner Goodman e Raymond J. Barry in quelli di Rollie Wedge. L’ex giocatore di football americano Bo Jackson è invece stato scelto per la parte della guardia carceraria Clyde Packer. I produttori lo vollero in quanto la sua possenza si sposava alla perfezione con il personaggio.

L’ultimo appello: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile vedere o rivedere il film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. L’ultimo appello è infatti disponibile nel catalogo di Chili, Google Play e Apple iTunes. Per vederlo, in base alla piattaforma scelta, basterà iscriversi o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di poter fruire di questo per una comoda visione casalinga. È bene notare che in caso di solo noleggio, il titolo sarà a disposizione per un determinato limite temporale, entro cui bisognerà effettuare la visione. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno sabato 24 luglio alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb