naruto shippuden

Naruto è una manga e un anime famoso in tutto il mondo. È stato disegnato da Masashi Kishimoto ed ha avuto ben 15 anni di pubblicazione, dalla fine del 1999 alla fine del 2014 sulla rivista Weekly Shonen Jump. Il manga, composto da 700 capitoli, racconta le avventure di Naruto Uzumaki che cerca di salvare il mondo, partendo da ninja inesperto fino a diventare sempre più forte e seguendo il sogno di diventare hokage.

Da questo manga sono state adattate due serie tv anime prodotte da Pierrot e che sono andate in onda su Tv Tokio. La prima parte del manga viene raccontata nella serie Naruto, che si compone di 220 episodi che è stata trasmessa a partire dal 2002, mentre la seconda serie, Naruto: Shippuden è andata in onda dal febbraio del 2007 al marzo del 2017.

Bisogna considerare che Naruto è uno dei manga di maggiore successo, appena dopo Dragon Ball e One Piece, e che ha avuto un successo incontrastato in tutto il mondo, anche come anime. In realtà Naruto era nato per essere un capitolo autoconclusivo, ma ebbe talmente tanto successo che Kishimoto decise di farne una serie, creando un mondo fantasy di epoca non precisa e facendo partire sulla parte grafica dalla realizzazione del Villaggio della Foglia.

Le tematiche intraprese dal manga e, successivamente dagli anime, riguardano l’amicizia, il rispetto verso il prossimo e la sua accettazione, la responsabilità delle azioni che si compiono e i vari insegnamenti. Inoltre viene dato tantissimo spazio al mondo dei ninja e alle armi utilizzate, ispirate a quelle utilizzate nella realtà.

Religioni e filosofie orientali hanno influenzato l’universo di Naruto, così diversi edifici esistenti hanno contribuito alla realizzazione di luoghi e ambienti presenti all’interno del manga. Da questo manga sono stati tratti, oltre le due serie anime, otto OAV (Original Anime Video) e undici film, sempre prodotti da Pierrot, basati sulle prime due serie anime. Se i primi due film sono storie autoconclusive che si posizionano in modo parallelo rispetto alle serie, gli ultimi due mandano avanti la storia, diventato dei veri e propri spin-off. Dal manga sono stati tratti anche due romandi con illustrazioni di Kishimoto, un manga spin-off e diversi videogiochi.

Naruto Shippuden: episodi

naruto shippuden

Questa serie si basa sulle seconda parte del manga Naruto realizzato da Masashi Kishimoto e si identifica come il prosieguo del primo adattamento animato, ovvero Naruto, dal titolo omonimo a quello del manga da cui le serie sono state tratte. Shippuden segue le avventure del protagonista dopo che questi è partito dal Villaggio della Foglia.

In Italia la serie è andata in onda su Italia 1 e Hiro: la rete di Mediaset ha trasmesso i primi 79 episodi tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009 per proseguire con gli episodi dal 157 al 286 tra il 2012 e il 2014, mentre il canale Hiro ha trasmesso la serie dall’episodio 80 al 156 a partire dall’inizio del 2011 fino alla fine del 2012. La serie è stata trasmessa per intera sul canale Italia 2 nel dicembre del 2014.

La serie ha subito una divisione degli episodi in stagioni: ciò è dovuto all’acquisizione delle reti di trasmissione degli episodi in un numero predefinito. Dalla serie Shippuden sono stati tratti otto film: L’esercito fantasma, Il maestro e il discepolo, Eredi della volontà del Fuoco, La torre perduta, La prigione insanguinata, La via del ninja, The Last: Naruto the Movie e Boruto: Naruto the Movie.

Naruto Shippuden: streaming

È possibile trovare in streaming, sulla piattaforma Chili, alcuni degli undici film totali di Naruto, ma non vi è ancora una piattaforma su cui trovare l’intera serie in streaming.

Naruto Shippuden: Ultimate Ninka Storm 4

naruto shippuden

Il gioco, il sesto della serie Ultima Ninja Storm, si basa sulle serie manga e anime di Naruto ed è stato pubblicato per PC, Playstation 4 e Xbox One ed è uscito il 4 febbraio del 2016. Questo videogioco è stato pubblicato per le console di nuova generazione per adattarsi ai moderni mercati di vendita e vede la presenza di molti più personaggi rispetto alle edizioni precedenti, facenti parte di una trama molto più complessa e articolata.

Di questo videogioco è stata resa disponibile la modalità di combattimento a squadre in cui ogni membro può agire singolarmente oppure in funzione concatenata. Inoltre, durante il combattimento è possibile passare da un personaggio ad un altro. Questo videogioco torna alle radici della serie, rimanendo il più fedele possibile al manga da cui prende spunto, senza perdersi in diverse sottotrame e puntando sulla spettacolarità dell’azione.

Con questa quarta edizione, si va a ripercorrere l’epica ninja creata da Kishimoto con i suoi manga, andando a rivivere la fine della Quarta Guerra dei Ninja che era stata lasciata in sospeso con il capitolo precedente. Sviluppato a CyberConnect2 e distribuito da Bandai Namco Entertainment si basa sulle vicende del lungometraggio del 2015 intitolato Boruto: Naruto the Movie.

Si parte poco dopo la fondazione del Villaggio della Foglia e si concentra sugli eventi di Boruko Uzumaki, il figlio di Naruto Uzumaki e di Hinata Hyuga, e di Sarada Uchina, figlia di Sasuke Uchica e Sakura Haruno. Dalla Quarta Guerra Mondiale Ninja, il conflitto che ha visto gli shinobi dei Cinque Grandi Paesi Ninja unire le forze e insorgere contro l’Organizzazione Alba.

Baruto è un Genin ed è al suo primo esame di selezione dei Chunin. Per Boruto si manifesta, quindi, l’occasione di dimostrare di che pasta sia fatto e di attirare l’attenzione del padre. Il gioco di sviluppa tra gli scenari Storia e Avventura in cui si sviluppano diverse avventure, tra cui anche allenamenti con diversi maestri e compagni di squadra e con la possibilità di esplorare il Villaggio della Foglia in maniera inedita.

Fonte: IMDb