Sentieri selvaggi film

Considerato uno dei più grandi film western di sempre, Sentieri selvaggi non manca ancora oggi di esercitare un fortissimo fascino e impatto sull’industria culturale. Realizzato nel 1956 dal celebre John Ford, questo presenta infatti una serie di caratteristiche e tematiche divenute centrali in tale genere, raccontando con inimitabile spessore un capitolo fondamentale della storia degli Stati Uniti d’America. L’estrema dilatazione temporale, la ricchezza della trama e l’ambiguità nonché complessità psicologica dei personaggi lo rendono un caso particolarmente esemplare, segno di una progressiva evoluzione del genere.

Adattamento del romanzo The Searchers, dello scrittore Alan Le May, il film di Ford riuscì negli a trascendere il proprio genere, divenendo fonte di riferimento anche per titoli come Guerre Stellari e Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino, dove viene esplicitamente citato. Il regista Steven Spielberg ha invece dichiarato di riguardare il film almeno una volta all’anno, trovandovi sempre nuovi elementi. Tutto ciò lascia intuire l’importanza di Sentieri selvaggi nella storia del cinema, a cui ha dato il proprio contribuito tanto estetico quanto contenutistico.

Benché, visto con gli occhi di oggi, il film presenti diversi elementi controversi, come la questione razziale, ciò non deve distogliere dall’effettivo valore di un film. Intriso dei valori della sua epoca, questo permette infatti di entrare alla perfezione a contatto con un mondo che appare oggi lontano, ma non troppo. Molto di quanto viene narrato è inoltre frutto di racconti reali, che spinsero al giudizio particolarmente duro verso le popolazioni dei nativi americani. Proseguendo nella lettura sarà qui possibile scoprire tutto ciò, come anche diverse curiosità legate al cast di attori.

Sentieri selvaggi: la trama del film

Ambientato nel 1868, il film ha per protagonista il leggendario Ethan Edwards, il quale si trova a tornare a casa a tre anni dal termine della guerra di secessione. Qui ritrova il fratello Aaron, la cognata Martha e i nipoti Lucy, Debbie, Ben e Martina. Quest’ultimo è in realtà un bambino adottato, che ha nel suo sangue discendenze di pellerossa. Per tale motivo Ethan si dimostra particolarmente ostile verso il bambino, mal sopportando gli indiani, contro cui ha combattuto per tutta la sua vita. Il suo desiderio di tranquillità viene però da subito interrotto dalla richiesta di unirsi alla caccia di alcuni razziatori di bestiame, che lo sceriffo locale immagina essere appartenenti ai pericolosi Comanche. Ethan si unisce così al gruppo, scoprendo però troppo tardi dell’astuto piano degli indiani.

Questi hanno infatti attirato con l’inganno gli uomini lontani dalle abitazioni, sulle quali sono piombati nella notte razziando e uccidendo quanto incontrato sul loro percorso. Ethan si trova così a dover fare i conti con il massacro della famiglia di suo fratello, nutrendo ancor più odio verso i nativi. Unica sopravvissuta è però la giovane Debbie, rapita dagli indiani e portata via per scopi ignoti. Per l’instancabile Ethan ha così inizio un lungo viaggio nel tentativo di ritrovare sua nipote e salvarla dalle angherie a cui è sottoposta. Durante tale periodo, egli dovrà così imparare a fare i conti con i propri rimorsi, le proprie ferite e l’odio che da tempo cova dentro di sé.

Sentieri selvaggi cast

Sentieri selvaggi: il cast del film

Protagonista assoluto del film è il leggendario John Wayne. Attore premio Oscar per Il grinta, egli dichiarò in diverse occasioni di considerare il ruolo di Ethan Edwards come il più bello della sua carriera, a tal punto da arrivare a chiamare così anche suo figlio. Per tale personaggio egli condusse diverse ricerche, arrivando a costruire così per questo una psicologia particolarmente complessa, che gli permise di dar vita ad una delle migliori interpretazioni della sua carriera. Da quanto si apprende, inoltre, rimase nel personaggio anche durante le pause tra una ripresa e l’altra, continuando così ad immedesimarsi sempre di più nel suo modo di agire e pensare. Accanto a lui si ritrovano poi alcuni attori meno noti, ma divenuti celebri proprio grazie ai loro ruoli nel film.

Jeffrey Hunter è presente nei panni di Martin Pawley, il figlio adottivo che si ritroverà a compiere il lungo viaggio insieme ad Ethan. L’attrice Vera Miles interpreta invece Laurie Jorgensen, figlia di Brad, interpretato invece da Harry Carey Jr.. Ad interpretare il fratello di Ethan, Aaron, è invece Walter Coy. Sua moglie Martha ha invece il volto dell’attrice Dorothy Jordan. La celebre Natalie Wood, plurinominata all’Oscar, interpreta invece il personaggio di Debbie Edwards, la ragazza rapita dagli indiani, nella sua età adolescente. L’attrice, che all’epoca era ancora piccola, doveva alternarsi tra le lezioni a scuola e le riprese sul set. Grazie al benvolere di Wayne, le fu permesso di poter avere tutto organizzato al fine di riuscire in entrambe le cose.

Sentieri selvaggi: il libro, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Il libro The Searchers, pubblicato nel 1954 da Alan Le May è una storia di finzione, il quale ha però diversi elementi tratti da vicende realmente avvenute. Lo scrittore, infatti, condusse personalmente ricerche su 64 casi di bambini rapiti dagli indiani. Secondo analisi successive, si ritiene che il personaggio di Debbie Edwards sia ispirato a Cynthia Ann Parker, una bambina di 9 anni rapita proprio dagli indiani Comanche nel 1836. Questi assaltarono la sua casa, uccidendo i famigliari e portandola via con sé. Questa, secondo le fonti, si trovò a vivere per oltre 24 anni con la tribù, dove sposò uno dei capi ed ebbe tre figli. La giovane venne in seguito liberata, contro la sua volontà, in un attacco molto simile a quello descritto nel film.

Per gli appassionati del film è possibile fruire di Sentieri selvaggi grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Il film è infatti disponibile nel catalogo di Chili Cinema, Appel iTunes, Infinity, e Tim Vision. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si ha soltanto un determinato periodo di tempo entro cui vedere il titolo. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno martedì 1 dicembre alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb