Intervista a Asghar FarhadiHa incantato il mondo con Una Separazione, film emozionante ed intenso che gli è valso il giro del mondo e (tra gli altri permi) un Oscar per il Miglior Film Straniero.

 

LEGGI LA RECENSIONE DI UNA SEPARAZIONE

Adesso il regista iraniano Asghar Farhadi sta promuovendo il suo nuovo e ancora una volta bellissimo film Il Passato, presentato a Cannes quest’anno e che è valso il premio per la Miglior Interpretazione Femminile (Prix d’interprétation féminine) a Berenice Bejo.

LEGGI LA RECENSIONE DE IL PASSATO

Ecco una speciale intervista a Asghar Farhadi:

[iframe width=”640″ height=”360″ src=”//www.youtube.com/embed/9GOjB-X1Whs” frameborder=”0″ allowfullscreen][/iframe]

Trama de Il Passato:

Cosa succede quando il passato bussa alla porta dopo un periodo di latitanza rivelando la sua intonsa forza di incidere ancora sui ricordi e i sentimenti? Sono passati quattro anni e, anche se Ahmad (Alì Mosaffa) torna a Parigi dall’ex moglie Marie (Bérénice Bejo) solo per formalizzare il divorzio e scrivere la parola fine al loro passato insieme, si ritroverà soffocato da un guazzabuglio di relazioni frammentarie, scomode verità e sibillini conflitti. Marie adesso sta con Samir (Tahar Rahim) ma la loro è una relazione che vive di fraintendimenti e sensi di colpa, frenata da un passato doloroso, in bilico tra la vita e la morte. E Lucie, la primogenita di Marie, divorata dall’angoscia del suo segreto, proprio non riesce a mandare giù la nuova vita che la madre ha scelto per loro.