Mercoledì 5 – Ribelle – The Brave: Nel film, l’impetuosa Merida (Kelly McDonald), anche se figlia della famiglia reale, preferisce lasciare il segno come grande arciere. Uno scontro di volontà con la madre, la regina Eleanor (Emma Thompson), costringe Merida a fare una scelta sconsiderata che scatena un indesiderato pericolo sul regno di suo padre, re Fergus (Billy Connolly). Merida lotta con le forze imprevedibili della natura, la magia e un’oscura e antica maledizione per rimettere le cose a posto.

 

L’intervallo: Napoli, una ragazza e un ragazzo in un enorme edificio abbandonato. Lei, Veronica, ha fatto uno sgarbo al boss del suo quartiere. Che cosa abbia compiuto di tanto grave da venir rinchiusa in questo luogo spaventoso? Lui, Salvatore, non c’entra niente con la camorra, ma l’hanno costretto a fare da carceriere.

Giovedì 6 – Bella addormentata: Tutto si svolge, in vari luoghi d’Italia, in sei giorni, gli ultimi di Eluana Englaro, la cui vicenda resta sullo sfondo. Personaggi di fantasia dalle diverse fedi e ideologie le cui storie si collegano emotivamente a quella vicenda, in una riflessione esistenziale sul perché della vita e della speranza malgrado tutto.

Venerdì 7 – The Bourne Legacy: Tony Gilroy ci presenta il quarto capitolo prodotto dalla Universal Pictures legato alla storia di Jason Bourne: questa volta però sarà Aaron Cross a voler scoprire qualcosa di più della sua vita e del suo passato.

Che cosa aspettarsi quando si aspetta: Alternanza di storie di un gruppo di coppie che si prepara ognuno a modo proprio al lieto evento che sta per verificarsi: la nascita di un figlio.

Come non detto: Mattia sta per trasferirsi a Madrid dal fidanzato Eduard, così da non dover rivelare alla famiglia di essere gay. Eduard, invece, è convinto che la loro unione abbia la benedizione di tutti i familiari. Quando il giorno prima di partire per la Spagna, Eduard annuncia il suo arrivo a Roma per conoscere i “suoceri”, Mattia dovrà scegliere se, finalmente, vuotare il sacco con i suoi oppure confessare al compagno di essere stato un formidabile bugiardo.

Impepata di nozze: Michele (Paolo Caiazzo), un professore in attesa di passare di ruolo, è stato scaricato sull’altare dalla compagna. Cadute le speranze di ottenere una cattedra, per il ritorno a scuola del collega malato Lamberti, e persa la voglia di ricominciare a credere nel matrimonio, quasi come beffa del destino, riceve la proposta dalla sorella(Adele Pandolfi) di aiutarla a gestire la sua agenzia di wedding planner. Un po’ scettico, ma senz’altra prospettiva, accetta. Si ritrova così catapultato, in piena svogliatezza, nel “surreale” mondo dei matrimoni napoletani, a dover accontentare le bizzarre richieste gastronomiche e ad assecondare le velleità registiche di Genny, il fotografo gay, col pallino di immortalare spose in carne come sirenette di Copenaghen.