The Amazing Spider-Man 2

 
 

The Amazing Spider-Man 2 regge in testa al box office italiano, seguito dall’evento Violetta – Backstage Pass e Un fidanzato per mia moglie. Buonissima media per Locke.

Il weekend del primo maggio non è stato particolarmente fruttuoso al botteghino italiano, nonostante le numerose new entry.

Così The Amazing Spider-Man 2 conferma la prima posizione dell’esordio, incassando 1,9 milioni di euro al suo secondo fine settimana per un globale di 7,4 milioni. Il film di Marc Webb potrebbe quindi avvicinarsi al risultato complessivo di The Amazing Spider-Man, che aveva chiuso sfiorando quota 12 milioni.

Violetta – Backstage Pass apre al secondo posto con un incasso di 840.000 euro (totale: 1,2 milioni). Il film evento per i fan della cantante ottiene una media discreta intorno ai duemila euro per sala.

Il terzo gradino del podio è occupato da un’altra novità, la commedia italiana Un fidanzato per mia moglie, che debutta con 766.000 euro raccolti in 309 sale, registrando una media di circa 2500 euro.

Rio 2 – Missione Amazzonia scende al quarto posto con 750.000 euro incassati alla sua terza settimana di programmazione, giungendo a quota 5,4 milioni.

Quinta posizione per Brick Mansions, uno degli ultmi film con Paul Walker, che esordisce con 700.000 euro.

Seguono pellicole in calo, ossia Gigolò per caso (507.000 euro), che sfiora quota 5 milioni, e Grand Budapest Hotel (506.000 euro), arrivato a 3,4 milioni totali.

Il cartoon Nut Job è penalizzato dalla concorrenza di Rio 2, così non va oltre l’ottavo posto incassando 401.000 euro in circa 250 sale.

Noah precipita in nona posizione con altri 385.000 euro, giungendo a quota 7,4 milioni.

Chiude la top10 La sedia della felicità, che con altri 380.000 euro arriva a 988.000 euro complessivi.

Da segnalare infine il timido debutto in dodicesima di posizione di Tracks – Attraverso il deserto, che incassa 149.000 euro in meno di ottanta copie, per una media di 1900 euro circa.

Molto meglio invece Locke con Tom Hardy che, malgrado il tredicesimo posto, raccoglie 121.000 euro in una quarantina di copie sfiorando un’ottima media di tremila euro.