Weekend povero d’incassi e di sorprese, con i primi due posti in classifica invariati: dietro Iron Man 2 e Oceani 3D, si piazza la new entry Notte folle a Manhattan. Mediocri risultati per le altre novità.

Per sapere i risultati al box office…

Non vi era alcun dubbio che Iron Man 2 avrebbe conservato il primo posto al botteghino italiano anche alla sua seconda settimana: il cinecomic con Robert Downey Jr. giunge al totale di 6,3 milioni con 1,6 milioni di euro incassati in questo weekend.
Incassi piuttosto magri, dunque, nell’ultimo fine settimana, considerando che la pellicola che ha registrato il risultato migliore non ha ottenuto neppure 2 milioni.

Sorprende la buona tenuta di Oceani 3D, che conserva il secondo posto e ottiene 642.000 euro, arrivando a 1,8 milioni totali.

La new entry che registra il migliore risultato è Notte folle a Manhattan: la commedia con Steve Carrel guadagna 589.000 euro. Scende dunque al quarto posto Matrimoni e altri diastri, giunto a 3 milioni totali con altri 483.000 euro.
Seconda settimana discreta per Cosa voglio di più, ancora fermo al quinto posto con altri 435.000 euro, per un totale di 1,3 milioni.

Seguono due new entry: Puzzole alla riscossa, l’ennesima commedia con Brendan Fraser, incassa 403.000 euro. Invece il drammone sentimentale Dear John, con la coppia Amanda Seyfried e Channing Tatum, ottiene 346.000 euro; se nei cinema americani aveva soffiato il primato ad Avatar il giorno di San Valentino, in Italia il film tratto dal romanzo di Nicholas Sparks non è certo destinato a una sorte analoga.

Ulteriore calo per Scontro tra titani, arrivato a quota 7,4 milioni con i 291.000 euro del suo quarto weekend. Agora sfiora i 2 milioni totali con 287.000 euro.
Chiude la top10 The last song, pellicola gemella di Dear John, a poche centinaia di euro dal milione totale con altri 275.000 euro.

Segnaliamo infine il risultato di Draquila – L’Italia che trema: il documentario di Sabina Guzzanti che ha suscitato forti polemiche nel nostro Paese e che tra qualche giorno sarà presentato al Festival di Cannes ha ottenuto l’undicesimo posto incassando 263.000 euro. Chissà, le polemiche che seguiranno il Festival potrebbero attirare ulteriore pubblico e magari indurre gli esercenti a incrementare le proiezioni…