- Pubblicità -

Un ragazzo senza amore, allontanato dal padre che non lo vuole, e accolto, senza un apparente motivo da una donna che gratuitamente gli dona amore disinteressato. È la storia del Ragazzo con la bicicletta, cha oggi i fratelli Dardenne hanno presentato al Festival di Cannes nel Concorso della Croisette. Dopo il tentativo di deviare dal loro ‘classico’ modo di fare cinema, i due registi e sceneggiatori sono tornati al linguaggio quasi documentaristico che li contraddistingue, raccontando una storia difficile, di mancanza d’amore e forse, in maniera più allargata di crescita, educazione e maturazione. Lo fanno con l solito stile autoreferenziale che tanto piace ai loro affezionati, ma che difficilmente riuscirà a sedurre nuovi fan. Nel cast del film Cecil de France, che interpreta la donna che con un atto d’amore salverà il bambino dalla strada pericolosa che l’assenza di una guida gli ha fatto imboccare. Insomma i Dardenne non si smentiscono e continuano a piacere (solo) a chi li ha sempre apprezzati.

- Pubblicità -