Scott Z Burn scrive il sequel dell’Alba del pianeta delle scimmie

-

Dopo il successo, in parte in atteso, del reboot della saga, la 20th Century Fox ha prontamente messo in cantiere il seguito: dopo aver concluso l’accordo con Andy Serkis, che dopo aver dato espressioni e voce al tolkieniano Gollum ha replicato il successo con lo scimpanzè Caesar, la produzione ha incaricato Scott Z Bruns di scrivere la versiona definitiva della sceneggiatura.

Il progetto è alle battute iniziali, quindi della storia si sa ancora molto poco, ma si presume che tutto prenderà le mosse dalla fine del capitolo precedente, con le scimmie diventate ormai la specie dominante del pianeta, complice, a quanto pare, un’epidemia che colpirà il genere umano (situazione con la quale Burns ha già avuto a che fare, in Contagion). Poco si sa, a parte la conferma di Serkis, anche riguardo a cast e regia, anche se pare che Rupert Wyatt abbia già dato la sua disponibilità a dirigere anche il sequel.

Fonte: Empire

Marcello Berlich
Marcello Berlich
Laureato in Economia,  è appassionato di cinema, musica, fumetti e libri. Collabora con Cinefilos dal 2011.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -