2006 Sundance Film Festival - "Thank You For Smoking" Portraits

 

Momento d’oro quello vissuto da Aaron Eckhart, dopo l’annuncio del sequel di Attacco al potere ed in attesa dell’arrivo nelle sale di I, Frankestein (adattamento della graphic novel ispirata al romanzo di Mary Shelley), è stata appena stata confermata la presenza dell’attore statunitense nel progetto del thriller Fade Out.

Fade Out, la cui regia sarà affidata al produttore Robert Salerno, che per l’occasione debutterà dietro la macchina da presa, racconterà di Jim Connelly (Aaron Eckhart), uno sceneggiatore vittima di un crollo psicologico. Nel film Connelly sarà impegnato nella stesura di una sceneggiatura incentrata sulla figura di un marito geloso, carnefice della moglie infedele. Tuttavia, quando improvvisamente sarà proprio la moglie di Connelly a sparire, allora si assisterà ad un mischiarsi fra finzione e realtà, rendendolo così un ricercato per le autorità.

Prodotto da Likely Story di Anthony Bregman ed Artina Films di Naomi DespressFade Out è firmato dal Premio Pulizer Michael Christofer. Per quanto riguarda le riprese, invece, sono state programmate per febbraio 2014 a Puerto Rico.

Il produttore Anthony Bregman ha raccontato così il concept del film:

“Fade Out è potente come un cocktail Caraibico: è un contorto thriller psicologo ambientato in un’assolata città balneare – si basa su di uno script intelligente e ricco di colpi di scena ed è soprattutto opera di veri artisti, avanti e dietro la macchina da presa”.

I produttori esecutivi, Lisa Wilson Myles Nestel, hanno invece commentato la scelta di Eckhart:

“Aaron è un attore versatile che ha dimostrato una grande varietà nelle sue performance ed è l’attore perfetto per dare vita al personaggio di questo thriller hitchcockiano.”

Fonte: Hollywoodreporter.com