Christopher Nolan

Mentre Interstellar è ancora in sala e fan e hater di Christopher Nolan se le stanno ancora dando di santa ragione in rete, si parla già del prossimo film del regista. Secondo JoBlo il prossimo lavoro di Nolan sarà l’adattamento live action di Ready Player One, il romanzo di Ernest Cline.

Per essere precisi, l’altra fonte della news, The Tracking Board, ha riferito che la Warner Bros ha fatto un’offerta a Nolan per dirigere il film, il che vuol dire che adesso sta a lui scegliere se accettare o meno.

Al momento lo sceneggiatore Zak Penn (Avengers, X2) ha appena concluso la prima stesura del film e sembra che la preproduzione del film sia già in corso con le complesse procedure di richieste di diritti e altri dettagli importanti, dal momento che il romanzo di partenza fa riferimento più o meno a tutto ciò che fa parte della cultura pop degli anni ’80, con particolare riguardo verso i Videogames.

Che ne pensate?

Di seguito la trama del romanzo:

Ready Player One christopher nolanNel 2045 la Terra è un pianeta sovrappopolato e inquinato, in cui la maggior parte degli individui vive in stato di indigenza e le fonti energetiche sono quasi del tutto esaurite. L’unico svago per le persone comuni è OASIS, un mondo virtuale ideato dal programmatore James Halliday a cui si può accedere gratuitamente grazie a un semplice visore e a un paio di guanti aptici.

Alla morte di Halliday si scopre che ha lasciato in eredità il suo mondo virtuale (che vale miliardi di dollari) alla prima persona che riuscirà a risolvere una serie di indovinelli e giochi di intelligenza disseminati nell’universo di OASIS. Milioni di persone (soprannominati Gunter) decidono di cimentarsi nell’impresa, e fra questi c’è Wade Owen Watts, un diciottenne nerd sovrappeso appassionato di videogames, giochi di ruolo e della cultura degli anni ottanta in generale.

Wade ha un vantaggio rispetto a molti Gunter : è cresciuto nel mito di Halliday, conosce tutto della sua vita e dei suoi gusti personali, e questo potrebbe rappresentare un grosso vantaggio per la risoluzione degli intricati enigmi. Ma l’opportunità di mettere le mani su OASIS ha attirato anche la IOI, una potente multinazionale pronta a tutto pur di vincere la sfida.

Fonte: CBM