Brad Pitt ha scritto una lettera aperta a Craig Jelinek, CEO della Costco, la più grande catena americana di ipermercati all’ingrosso, esortandolo a usare standard più alti per i loro polli di allevamento in gabbia.

 
 

“Come sapete, questi uccelli producono uova per tutti noi e sono tenuti un cinque o sei in una gabbia che non è grande abbastanza nemmeno per far aprire loro le ali – ha scritto l’attore tramite CBSIn breve, stipando galline nelle gabbie per tutta la loro vita costituisce crudeltà contro gli animali e loro meritano di meglio. Come sapete, molte corporation importanti, da Burger King a Unilever, si stanno liberando delle gabbie e la Whole Foods non vende uova di polli in gabbia da anni. Ammiro la Costco per il suo grande impegno nel sociale. Avete mostrato grande coraggio e integrità su una serie di questioni diverse. Non sarebbe il caso di estendere questa sensibilità, una decenza di base, anche ai polli?”

Senza dubbio l’impegno umanitario di Brad Pitt sta trovando nuove e articolate cause a cui dedicarsi. Cosa ne pensate?