X-Men Giorni diun futuro passato Matthew VaughnSappiamo che Matthew Vaughn doveva essere coinvolto in X-Men Giorni di un futuro passato e che già in interviste passate il regista aveva dichiarato di essere il ‘padre’ di circa il 90% delle soluzioni che poi Bryan Singer ha inserito nel film. Tuttavia, il regista che ora sta promuovendo il suo folle e bellissimo cinecomics Kingsman The Secret Service, ha anche dichiarato di recente che i suoi piani per gli X-Men erano completamente diversi e comprendevano addirittura un recasting per Wolverine.

 
 

“Avevo un’idea completamente differente di dove sarebbe dovuto andare il franchise – ha dichiarato Vaughn – Pensavo che Giorni di un futuro passato sarebbe stato il prossimo film ad essere ambientato negli anni ’80. Quindi quando ho scritto il trattamento, e ho scritto contemporaneamente quello di Kingsman ero confuso su quale dei due film dirigere prima. Così ho detto alla Fox ‘Fatemi fare Kingsman ora, e prendete qualcun altro per fare gli X-Men negli anni ’70, con un nuovo giovane Wolverine, e poi faremo un nostro X-Men giorni di un futuro passato con un nuovo Wolverine e Hugh (Jackman), e sarà il più grande spettacolo mai visto'”. Sappiamo che le cose sono andate diversamente, ma immaginiamo che Matthew non porti alcun rancore, soprattutto perchè ha concluso la dichiarazione dicendo: “X-Men è il franchise di Bryan”.

Che ne pensate?

Fonte: CBM