- Pubblicità -

Oramai è risaputo da tempo, anche grazie allo spoiler di Pedro Pascal, che Colin Firth tornerà in Kingsman The Golden Circle, e proprio a riguardo a questo ritorno il pubblico si è mostrato abbastanza scettico in virtù della fine designata al personaggio di Harry Art nella prima pellicola. Tuttavia, negli ultimi giorni, Colin Firth è tornato sulla questione giustificando la sua presenza definendo Kingsman The Golden Circle un sequel non convenzionale.

- Pubblicità -

colinfirth2“Be’ è ancora mio dovere essere criptico al riguardo, quindi perdonatemi se sarò creativo nell’evitare la domanda. Non è segreto che io sia coinvolto, in qualche mondo. Da quello che ho percepito posso dire che non si tratta di un sequel convenzionale. Credo che sarà qualcosa che manterrà la sua identità, sono molto ottimista a riguardo. Non posso dire in che modo sono tornato, le persone stanno speculando molto sulla questione giungendo sempre a conclusioni sbagliate. Voglio mantenere la sorpresa ancora un altro po’. Credo che resteranno sorpresi ancora una volta.”

Matthew Vaughn è stato confermato alla regia di Kingsman The Golden Circle, conTaron Egerton che tornerà nei panni di Gary ‘Eggsy’ Unwin, questa volta un agente segreto seriamente addestrato. Kingsman The Golden CircleMentre il primo film era ambientato in Inghilterra, il sequel sarà focalizzato principlamente in location relative agli Stati Uniti e i protagonisti avranno a che fare con una frangia americana di Agenti Segreti della stessa agenzia.

Nel cast del film torneranno quindi Taron Egerton, Colin Firth, Mark Strong, Sophie Cookson e Edward Holcroft mentre si sono aggiunti a oggi Julianne Moore,Halle Berry, Pedro Pascal, Sir Elton John, Vinnie Jones e Channing Tatum.

La 20th Century Fox ha stabilito l’uscita di Kingsman The Golden Circle per il 16 giugno 2017.

Fonte: Collider

- Pubblicità -