Godzilla vs Kong

La Legendary Pictures ha messo insieme una writers room per portare alla luce la sceneggiatura di Godzilla vs Kong, prossimo progetto che vedrà scontrarsi i due mostri protagonisti del MonsterVerse, l’Universo Cinematografico Condiviso dei Mostri (diverso da quello in costruzione alla Universal)

Il team è composto da:

  • Terry Rossio (co-sceneggiatore del franchise di Pirati dei Caraibi e autore della storia alla base del Godzilla del 1998)
  • Patrick McKay & J.D. Payne (sceneggiatori di Star Trek Beyond e il suo sequel attualmente in sviluppo)
  • Cat Vasko (Queen of the Air)
  • T.S. Nowlin (Maze Runner, Pacific Rim: Uprising)
  • J. Michael Straczynski (autore di fumetti e serie televisive acclamate)

La writers room così composta è stata incaricata di trovare una storia che sarà poi affidata, per la sceneggiatura vera e propria, a una sola persona. 

Intanto Godzilla 2 è atteso per l’8 giugno 2018, mentre è al momento nelle nostre sale Kong Skull Island. In entrambi i film compare la Monarch.

Ecco le parole del CEO della Legendary, Thomas Tull: “Il pubblico ha risposto molto bene a Godzilla. Oggi sono eccitato nel rivelare che il film era solo l’inizio di un nuovo e epico universo condiviso. Essendo un fan in prima persona del personaggio, ho sempre voluto vedere uno scontro finale e oggi siamolieti di annunciarequesto e altro”.

Kevin Tsujihara, Chairman e CEO alla Warner Bros ha aggiunto: “Lavorare con i partner della Legendary ci siamo goduti il successo creativo e economico di Godzilla. Ci piace essere in grado di rivisitare questi personaggi e aiutare a creare un franchise con tante possibilità creativeper dei registi. I fan amano questi film grandi, iconici e non c’è nulla più grande di questo”.

Godzilla vs Kong al momento non ha ancora un regista ma ha un anno di uscita, il 2020. Il 22 marzo 2019 è invece atteso Godzilla King of Monsters, sequel del film diretto da Gareth Edwards e affidato a Michael Dougherty (Krampus) con protagonisti Kyle Chandler, Vera Farmiga e Millie Bobby Brown. 

Fonte: Hollywood Reporter