Avengers: Endgame, le origini di Thanos potevano essere molto diverse

222

Una nuova concept art di Avengers: Endgame suggerisce che l’arco narrativo del personaggio di Thanos sarebbe potuto essere diverso rispetto a quello che abbiamo visto nel cinecomic di Anthony e Joe Russo.

Negli ultimi film dedicati ai Vendicatori – Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame – abbiamo visto due diversi lati del temibile Titano Pazzo, il Thanos-guerriero in Endgame e il Thanos-filosofo in Infinity War, e questo grazie all’espediente narrativo dei viaggi nel tempo, con il celebre villain che in Endgame proviene direttamente dal 2014.

2Un’origine più funzionale per il Titano Pazzo

Ci sono alcune prove che suggeriscono che i piani originali della Marvel per il personaggio di Thanos in Avengers: Endgame avrebbero garantito un arco narrativo molto più organico e funzionale. La nuova concept art del film suggerisce che in origine i Vendicatori avrebbero incontrato una versione precedente di Thanos, quella di un circa un decennio fa.

La concept art mostra inoltre una versione precedente di Nebula, recentemente adottata dal Titano Pazzo. L’artista dietro la concept art, Andy Park, spiega che questa versione di Nebula è in realtà quella del personaggio prima che venisse torturato e ricostruito da Thanos.

Ad ogni modo, è importante ricordare che Thanos aveva già operato delle sperimentazioni su Nebula durante la sua adolescenza, una sorta di punizione per l’incapacità della supercriminale aliena di sconfiggere la sorella Gamora durante i combattimenti.