thanos

Thanos è uno dei villain più epici e distruttivi che gli spettatori e gli appassionati del mondo Marvel abbiano mai potuto conoscere. Ma egli è umanamente sfaccettato, con tante sfumature che riguardano la sua crudeltà e molto di più.

Questo personaggio ha fatto la storia dei fumetti Marvel e ha appassionato migliaia di persone con la sua ricerca delle Gemme dell’Infinito, cercando di capire se fosse in grado di dare vita al suo obiettivo.

Ecco, dunque, dieci cose da sapere su Thanos.

Thanos attore

thanos

1. Il Thanos di Josh Brolin, grazie a Cumberbatch. I loro personaggi, nel film degli Avengers, si trovano sostanzialmente uno contro l’altro: eppure i due attori che li interpretano hanno avuto un legame speciale. Sì, perché se non fosse stato per Benedict Cumberbatch, Josh Brolin non avrebbe mai interpretato Thanos. Quest’ultimo aveva visto il collega interpretare Smaug il Drago in Lo Hobbit e “Ho visto i video su YouTube, quando stavo valutando l’offerta per Thanos, era in questo magazzino, che si trascinava come un serpente, facendo uscire la lingua e facendo un’esibizione incredibile, nella da mo-cap… l’ho visto e ho deciso che quello sarebbe stato il livello che volevo raggiungere; si tratta di qualcosa in cui devi affondare i denti: convinzione, imbarazzo, tutte queste cose. E così ho deciso, sì”.

2. Damion Poitier è stato il primo. Il Titano Pazzo compare per la prima volta nella scena mid-credit in The Avengers e a quel tempo Josh Brolin era ancora lontano dal firmare il contratto che lo avrebbe poi legato al personaggio. Infatti, quella volta Thanos venne allora interpretato da Damion Poitier e il personaggio non era per nulla realizzato in CGI. L’attore, infatti, indossava un trucco prostetico, realizzato da Jose Fernandez, molto realistico ma anche molto pesante.

3. Thanos è capace di amare. Secondo Josh Brolin, che ha dato vita sul grande schermo al Titano Pazzo, il suo personaggio non è fatto solo di forza bruta, ma anche di astuzia, cervello e amore. Secondo l’attore “Quando si guarda alla sua relazione con Gamora, e vedere come si evolve (…) Ovviamente ha dei grandi piani per lei, come qualcuno che spinge i suoi figli per un desiderio egoistico. Ma ha anche una profonda capacità di amare. Hai bisogno di elementi come questi in personaggi così, altrimenti sono solo uomini folli che vogliono distruggere tutto, ed è meno interessante”.

Thanos guanto

thanos

4. C’è il momento preciso in cui Thanos ne entra in possesso. Grazie ad Avengers: Infinity War tutti si sono chiesti come abbia fatto il Titano Pazzo ad entrare in possesso del Guanto dell’Infinito. Secondo lo sceneggiatore Christoper Markus “Penso che il Guanto sia stato fatto quando Loki fingeva di essere Odino. Presumibilmente, Eitri conduceva un’attività regolare e questo ha fatto sì che, in assenza della supervisione di Odino, chiunque potesse andare da lui a chiedere di farsi fabbricare qualcosa”.

5. Il possesso durante il trono di Loki. Stando a quando viene detto in Thor: Ragnarok, Odino avrebbe da sempre custodito un falso del Guanto dell’Infinito nella cripta di Asgard. Detto ciò, oltre che ha causare il ritorno di Hela, pare proprio che l’usurpazione del trono Asgardiano da parte di Loki abbia anche fatto sì che Thanos potesse impossessarsi del Guando e, così facendo, dare vita al suo piano distruttivo.

Thanos Avengers Endgame

6. Prima l’obiettivo, poi la pensione. Nel corso di questi anni, Thanos ha vissuto, in sostanza, solo per vedere realizzato il proprio obiettivo primario, arrivando a cambiare l’universo come ha sempre desiderato e come si è visto in Avengers: Infinity War. Il Titano è riuscito a portare a termine la sua missione e, dopo aver completato la sua opera, può finalmente ritirarsi in pensione, stando nella sua fattoria che si vede al termine di Infinity War e all’inizio di Avengers: Endgame.

7. Thanos ha insegnato una nuova parola. Avengers: Endgame ha dimostrato che si può imparare qualcosa da tutto, persino dal questo film. Secondo il trend di Google, infatti, pare che nei primi giorni di uscita del film ci sia stato un picco di ricerche riguardo il significato della parola ineluttabile. In italiano, questa parola è un sinonimo di inevitabile, ma nel dare una versione un po’ più costruita e raffinata per il doppiaggio, il pubblico italiano si è trovato impreparato circa il significato della parola

Thanos film

thanos

8. Appare già in The Avengers. Thanos non è esattamente il primo che passa per la strada, tanto da apparire già nel primo film dei Venticatori, The Avengers del 2012. In realtà, in questo film bisogna attendere la scena mid-credits, ma lo si nota distintamente e già viene dato un assaggio del suo obiettivo primario. In seguito, si è dovuto aspettare il 2014 per poterlo vedere come vero e prioprio villain in Guardiani della Galassia di James Gunn. Thanos ricompare nella scena post credits di Avengers: Age of Ultron e poi in Infinity War e in Avengers: Endgame.

9. Thanos e Gli Eterni. Dopo dieci anni di costante presenta nel Marvel Cinematic Universe, pare che Thanos avrà modo di apparire anche dopo la fine di Avengers: Endgame. Infatti, il Titano Pazzo sarebbe presente nel cast de Gli Eterni, il film Marvel con uscita prevista nelle sale per il 6 novembre 2020. La sua comparsa non sarebbe nemmeno molto strana, dato che per questo film sarebbe presente il fratello Eros/Starfox, oltre che Piper, Elysius, Gilgamesh, Sersi, Ikaris, Thena, Makkari e Zuras.

Thanos contro Hulk

10. Hulk non ha paura di Thanos. In Avengers: Infinity War è stato dato modo di vedere come Banner avesse dei problemi con Hulk, dato che quest’ultimo di rifiuta palesemente di “uscire”. Tutto ciò si è pensato potesse essere fonte di un trauma dettato dallo scontro con il Titano Pazzo, mentre, in realtà, si tratta di un processo evolutivo del personaggio che si struttura nell’arco di tre film, da Thor: Ragnarok ad Avengers: Endgame.

Fonti: Empire, Ironhead Studios, SiriusXM