Avengers: Endgame, le origini di Thanos potevano essere molto diverse

209

Una nuova concept art di Avengers: Endgame suggerisce che l’arco narrativo del personaggio di Thanos sarebbe potuto essere diverso rispetto a quello che abbiamo visto nel cinecomic di Anthony e Joe Russo.

Negli ultimi film dedicati ai Vendicatori – Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame – abbiamo visto due diversi lati del temibile Titano Pazzo, il Thanos-guerriero in Endgame e il Thanos-filosofo in Infinity War, e questo grazie all’espediente narrativo dei viaggi nel tempo, con il celebre villain che in Endgame proviene direttamente dal 2014.

3Le due personalità di Thanos

L’idea alla base della backstory di Thanos era che il personaggio del 2014 fosse un brutale signore della guerra. Nei successivi quattro anni sarebbe poi maturato, assumendo un atteggiamento più filosofico e contemplativo. Una volta entrato in possesso delle Gemme dell’Infinito, Thanos sarebbe diventato più fiducioso, tanto da abbandonare l’uso dell’armatura e della misteriosa spada che avrebbe persino distrutto lo scudo di Captain America.

Un simile arco narrativo appare però abbastanza forzato, visto e considerato che le due versioni della personalità del Titano Pazzo non sembrano coincidere. Inoltre, un salto temporale di quattro anni non sembra essere un lasso di tempo abbastanza sufficiente da permettere una trasformazione del personaggio così drastica.

Indietro