Charlie's Angels

Questo weekend nei cinema statunitensi è arrivato Charlie’s Angels, una nuova versione della famosa serie tv che questa volta vedeva schierato un cast giovanissimo e rock, formato da Kristen Stewart, Ella Balinska, Naomi ScottA scrivere e dirigere il film c’è Elizabeth Banks.

 

Purtroppo il film non ha esordito come si sperava, tanto che si è parlato apertamente di flop al box office, mentre si attende ancora l’uscita del film nelle nostre sale. All’epoca dell’annuncio del film, gli oppositori di Banks criticarono la scelta di riportare sullo schermo gli Angeli di Charlie, dopo il deludente adattamento con Cameron Diaz, Lucy Liu e Drew Barrymore. Tuttavia Elizabeth Banks ha risposto a tono.

In un’intervista con il Wall Street Journal La regista attrice ha dichiarato: “Avete avuto 37 film di Spider-Man e non vi siete lamenti! Penso che alle donne sia permesso di avere uno o due franchise d’azione ogni 17 anni. Sono perfettamente a mio agio con questa decisione”.

Banks ha parlato degli svantaggi che circondano i film d’azione con protagonisti delle donne. Per lei, far sentire le donne rappresentate nei film d’azione era molto importante. “Essere in un grande franchising ti permette di avere tutto”, ha detto, spiegando poi che in genere i ruoli migliori per le donne sono solo in film più piccoli, dove non circolano molti soldi. Banks ha infatti parlato anche di una questione di soldi e potere, che nel mondo (del cinema) si equivalgono.

È poi passata a criticare il pubblico che percepisce un film d’azione con genere maschile, mettendo in campo anche i cinecomic, che sono, secondo lei, “genere di film percepiti come indirizzati ad un pubblico maschile”, per questo Wonder Woman e Captain Marvel hanno avuto successo, perché pur raccontando di donne, si muovono dentro un genere percepito come regno maschile.

La posizione sembra un po’ estrema, soprattutto se si considera che probabilmente (non abbiamo ancora visto il film), l’incasso basso dipende molto dal fatto che il film d’azione in questione non è divertente come ci si aspetterebbe da un prodotto del genere. Per quanto riguarda invece l’indirizzo maschile del cinecomic, è un’affermazione che lascia il tempo che trova e che rientra nel considerare i supereroi per bambini e le principesse per bambine, ovvero uno stereotipo gender che accompagna l’umanità da che esistono i fumetti e gli eroi con i superpoteri.

La realtà è, per fortuna, molto più complessa e variegata.

Scritto e diretto da Elizabeth Banks, Charlie’s Angels vede protagoniste Kristen Stewart, Ella Balinska, Naomi Scott, Elizabeth Banks, Patrick Stewart, Djimon Hounsou, Jonathan Tucker, Nat Faxon, Noah Centineo, Sarah Bennani e Robert Maaser. Il film arriverà in Italia il 9 gennaio.