christian bale

Non molte star di Hollywood possono rivendicare lo stesso impegno che Christian Bale profonde nei suoi ruoli. L’attore di grande talento è infatti noto per essere capace di dimagrire e ingrassare con grande disciplina e rapidamente per potersi trasformare insieme al personaggio che di volta in volta interpreta.

 

Bale si è sempre prestato a tutto, ma non è mai stato cieco all’impatto che questo comportamento ha sulla sua salute. Ora, potrebbe finalmente mettere a dormire questa fase della sua carriera e addomesticare il suo impegno fisico per i film che seguiranno, nella sua carriera.

La perdita e l’aumento di peso di Christian Bale sono stati oggetto dell’interesse dei media per anni. Ha, come molti altri nomi familiari, avuto la possibilità di interpretare ruoli che richiedevano un fisico scultoreo come Batman nella trilogia de Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan o il protagonista di American Psycho del 2000. Inoltre, si è impegnato a sfoggiare un fisico pesante e sovrappeso per American Hustle (2013) e Vice (2018), in cui l’attore si è impantanato per mesi con cibi grassi per la preparazione fisica al ruolo. Non è nemmeno l’unico attore a morire di fame, andando avanti con una scatoletta di tonno e una mela al giorno per ottenere un orribile fisico da circa 30 chili ne L’uomo senza sonno. Ciò che distingue davvero l’impegno fisico di Bale, alla fine, è la rapidità con cui passa da uno stato all’altro.

Secondo Entertainment Weekly, Bale afferma che queste sue trasformazioni sullo schermo appartengono ora al passato. “Continuo a dire che ho finito”, ha detto alla CBS Sunday Morning in un’intervista. “Penso davvero di aver finito, sì.” Questa non è la prima volta che Bale ha mostrato preoccupazione per gli effetti sulla salute causati dall’oscillazione rapida del suo peso.

Recentemente ha rifiutato un ruolo come Enzo Ferrari, ironicamente un personaggio secondario di spicco nel film Le Mans ’66 – la grande sfida, in cui recita da protagonista accanto a Matt Damon, a causa del peso che avrebbe dovuto prendere prima dell’inizio delle riprese. All’inizio di quest’anno, ha fatto un commento simile a Sunday Times riguardo al suo ruolo di Vice Presidente Dick Cheney in Vice, dicendo: “Non posso continuare a farlo. Davvero non posso. La mia mortalità mi sta fissando in faccia”.

Il co-protagonista Matt Damon, d’altra parte, sembra perplesso per la storia fisica di Bale, e ha confessato di essere rimasto molto colpito dall’impegno del collega. “Mi sono divertito molto a guardarlo – ha detto Damon – Ha un’incredibile disciplina da monaco… è passato da Dick Cheney a questo ragazzo. Quindi ha dovuto perdere 31 chili.” 

Alla fine, però, Bale ha ragione: nessun essere umano potrebbe sostenere questo tipo di fluttuazioni nel peso e nella massa muscolare, specialmente con l’età. Sebbene il suo impegno sia stato senza dubbio impressionante (la maggior parte delle persone conosce L’Uomo senza sonno solo per via della trasformazione di Bale, dopotutto), non vale la salute dell’attore o, all’estremo, la sua vita.

Dopotutto, Christian Bale ha dimostrato di essere in grado di recitare con grande maestria anche in ruoli che non hanno richiesto il suo dimagrimento estremo (o un aumento vertiginoso del peso); le sue fantastiche esibizioni in The Prestige, Nemico Pubblico e La grande scommessa ne sono la prova.