Ben Affleck

Ben Affleck racconterà la storia di Hollywood con un adattamento di “The Big Goodbye: Chinatown and the Last Years of Hollywood”, uno sguardo al backstage del film noir. Il film è stato messo in cantiere alla Paramount, il che è giusto dato che è stato il leggendario capo dello studio, Robert Evans, che ha contribuito a dare vita a uno dei film più belli della storia del cinema, uno sguardo oscuro e lucido al potere a Los Angeles.

 

Affleck firmerà la sceneggiatura adattata dal libro di Sam Wasson, oltre a dirigere il film. Il creatore di “Saturday Night Live” Lorne Michaels produrrà il film insieme ad Affleck.

Chinatown è considerato a ragione uno dei più grandi film mai realizzati, uno dei migliori film nella carriera di tutti i coinvolti, Jack Nicholson in primo luogo. Nel libro di Wasson si legge che la produzione era spesso burrascosa, dai rapporti del regista con i protagonisti alla realizzazione della colonna sonora, il set è stato spesso nervoso, ma alla fine il film è risultato magnifico.

Tornare a vincere, recensione del film con Ben Affleck

Abbiamo visto Ben Affleck protagonista nel film Tornare a Vincere, film che lo ha coinvolto particolarmente perché racconta la vicenda di un alcolizzato che si ripulisce e si rimette in piedi con le sue forze, una storia che ha molto di quello che è accaduto ad Affleck negli ultimi anni.